Barzellette e Humor

L'alpinista
Un alpinista si sperde in mezzo alle montagne. Ad un tratto, dopo aver camminato per ore ed ore in mezzo a valli desolate, scorge una piccola baita. Si avvicina, bussa alla porta e si sente rispondere da Pierino: “Chi è?” “Sono un alpinista... mi sono perso! Non c’è tuo padre?” “No... è uscito prima che entrasse la mamma!” “E la mamma allora c’è?” “No, è uscita prima che entrassi io!” “Ma voi non state mai insieme?” “No... qui no! Questo è il cesso!”

Lo scozzese
Uno scozzese, che ha appena perso la moglie, si reca al giornale locale per far pubblicare un necrologio: “Buongiorno, dovrei pubblicare un necrologio”
“Bene. Prego, mi detti il testo”
“MORTA MARTA”
“Come??? No, non é possibile! Ha idea di quante Marta ci siano Scozia???
E poi sappia che fino a 5 parole la tariffa è la stessa!”
“Ah, ma davvero? Bene. Allora scriva: MORTA MARTA VENDO PANDA BLU!”

Natale
La colletta Alcuni giorni prima di Natale. Nell’Ufficio Postale di un paesino gli impiegati trovano nella cassetta una lettera con su la scritta “Per Babbo Natale”. Non sapendo dove mandarla la aprono e leggono: “Caro Babbo Natale, sono un bambino di sette anni, mi chiamo Marco e vorrei chiederti un regalo.
La mia famiglia è poverissima, perciò non ti chiedo giocattoli, ma che mandi al mio indirizzo un milione di lire, cosi anche noi possiamo festeggiare il Natale con gioia”.
Gli impiegati della posta, commossi e impietositi, fanno una colletta e, raggiunta la cifra di 500.000 lire, spediscono le banconote all’indirizzo del povero bambino. L’anno successivo, nello stesso periodo, nello stesso Ufficio Postale, gli impiegati trovano un’'altra busta “Per Babbo Natale”. La aprono e leggono: “Caro Babbo Natale, sono Marco, il bambino povero che ti ha scritto l’'anno scorso.
Vorrei chiederti lo stesso regalo dell’'anno scorso, un milione di lire.
Pero' ti prego di mandarmi un assegno perchè quegli stronzi dell'ufficio postale mi hanno fregato metà dei soldi.

La dieta
Due amici si incontrano: “Sai Mario, mia moglie sta facendo un nuovo tipo di dieta” “Ah sì? E che cosa mangia?” “Per la maggior parte noci di cocco, ananas e banane...” “E’ dimagrita?” “No, ma vedessi come si arrampica sugli alberi...”

Al night
Il distinto signor Rossi viene accusato dalla moglie: “Tu passi sempre le serate dentro ai night e a me dici sempre che fai gli straordinari in ufficio!” Il signor Rossi nega tutto ma la moglie non vuole sentire le sue scuse e pretende di essere portata con lui in un night club, per poter vedere cosa combina il marito in quei locali.
Alla fine il povero signor Rossi si vede costretto ad accettare. Arriva il fatidico giorno.
Chiamano il taxi e si presentano di fronte ad un famoso night. L’usciere apre la porta del taxi e con un sorriso: “Buona sera, signor Rossi, ben tornato!” Al che la moglie inizia a brontolare ma si calma alle parole del marito che la convince della teoria dello scambio di persona. All’entrata una graziosa signorina chiede: “Il solito tavolo, signor Rossi?” La moglie inizia a perdere le staffe. Il marito, bene o male, riesce a convincerla del fatto che si potrebbe trattare di una coincidenza (e poi Rossi è un nome così comune!) La stessa scena si presenta quando arriva il cameriere al tavolo: “Il solito, signor Rossi?” E la moglie giù lamenti a non finire... Alla fine si arriva al momento dello spettacolo. Esce la spogliarellista che inizia a fare il suo numero. Alla fine si toglie gli slip e chiede ad alta voce: “E queste? A chi le diamo?” L’intera sala risponde in coro: “Al signor Rossi!!!” La moglie, inferocita, ordina al marito di riportarla a casa.
Non appena saliti in taxi, inizia ad urlargli contro e a picchiarlo.
Il tassista si gira e fa: “Eh... signor Rossi, di troie ne abbiamo caricate... ma incazzate come questa mai!!!”

Cenerentola
Cenerentola ha adesso 85 anni. Dopo una vita felice con suo marito, il principe, ora deceduto, lei passa le sue giornate nel suo salotto, in una sedia a osservare il mondo, con il suo gatto Bob sulle sue ginocchia. E’ felice.
Un pomeriggio, tra le nubi appare improvvisamente la sua madrina, la fata buona.
Cenerentola le chiede: “Cara Fata, dopo tutti questi anni, che fai qui?”
La madrina le risponde “Cenerentola, dopo l’ultima volta che ti ho visto, hai condotto una vita esemplare. C’e’ forse qualcosa che io possa fare per te? Un desiderio che possa io esaudire?”
Cenerentola e’ sorpresa, felice e rossa di confusione. Dopo averci pensato un po’, mormora: “Amerei molto diventare ricca”. In quello stesso istante, la sua sedia diventa di oro massiccio. Cenerentola e’ stupefatta,
Bob, il suo gatto fedele, spaventato si va a nascondere dietro al divano.
Cenerentola grida: Grazie, fata, grazie!!”.
La madrina le risponde “siamo solo all’inizio, cosa vuoi come secondo desiderio?”
Cenerentola abbassa la testa, vede il suo povero corpo scarno e dice “mi piacerebbe essere bella e giovane come un tempo”.
Quasi istantaneamente ritrova la sua bellezza andata. Cenerentola risente in lei dei sentimenti ormai dimenticati, delle passioni, degli ardori...
La madrina le dice allora “Ti concedo un ultimo desiderio, cosa desideri?”
Cenerentola guarda il suo povero gatto invecchiato e risponde “Vorrei che tu trasformi il mio gatto Bob in un bello e gentile giovane uomo”.
Come per magia, Bob viene trasformato in un magnifico ragazzo, cosi’ bello che anche gli uccelli non possono trattenersi dall’arrestare il proprio volo e cadere ai suoi piedi.
La fata buona dice Felicitazioni Cenerentola, divertiti nella tua nuova vita” e sparisce subito dopo.
In alcuni istanti magici, Cenerentola e Bob si guardano teneramente e cenerentola e’ come ipnotizzata alla vista del più bell’uomo che avesse mai visto.
Poi, Bob avanza verso di lei, la prende tra le sue braccia muscolose, le soffia nell’orecchio un soffio caldo e le sussurra: “Adesso ti penti di avermi fatto castrare, vero???”

Buona educazione
Roma, una signora entra trafelata nella sala d’attesa del medico curante dove c’è in attesa un’altra signora. Si mette seduta e mentre si toglie la sciarpa accarezza il suo splendido collier di diamanti ed esclama: “Ah....il collier che mio marito mi ha regalato per il mio compleanno...le piace signora?”
e l’altra: “Magnifico!!”.
La signora si toglie i guanti e, sfiorando il suo anellazzo brillantato esclama:
“Ah, l’anello che mio marito mi ha regalato per Natale...le piace signora?”
e l’altra: “Magnifico!!”.
La signora, togliendosi il cappello, sfiora gli orecchini di brillanti ed esclama:
“Ah....gli orecchini che mio marito mi ha regalato per i 25 anni di matrimonio....le piacciono signora?”
e l’altra, sempre più impassibile: “Magnifico!!!”
Al che’ la signora le domanda: “Ma scusi signora a lei suo marito non le ha mai regalato nulla?” e la signora: “Effettivamente si....il libro del galateo!!!”
“Il galateoooooo?!?!?!?” esclama la signora inorridita....”e che ci fa?”
“Mah....ancora poco....ho solo imparato a di’ magnifico al posto de sticazzi!!!”

Settimana bianca
Tre ingegneri decidono, per trascorrere la settimana bianca, di ritornare in una località turistica Vanno nello stesso albergo, nelle stesse camere.
I tre chiedono poi di poter avere lo stesso maestro di sci dell’anno prima;
l’arbergatore, disponibilissimo, chiede loro come si chiamasse questo maestro, per verificarne la disponibilità...
Il primo ingegnere allora dice: ”Mi sembra si chiami Franz”;
l’albergatore però fa notare che in Austria ci sono tanti Franz quanti Ciro a Napoli.
Il secondo allora fa: “Mi sembra fosse alto e con gli occhi azzurri!”;
l’albergatore però fa notare che tutti i Franz sono cosi’.
Allora il terzo, deciso, dice: “Mi sembra che avesse 3 palle!”;
“Ma come 3 palle?!?” fa l’albergatore;
“Ma si’” dice il terzo, fiero, “Mi ricordo... un giorno eravamo con lui sulle piste che ci insegnava a sciare e ad un tratto passo’ un suo amico che gli chiese: “Ciao Franz, come vanno i tre coglioni?”

Berlusconi
C’è Dio incazzatissimo per il casino che sta succedendo nel mondo e allora decide di chiamare a colloquio 3 personaggi politicamente importanti e responsabili della situazione mondiale attuale.
Scende sulla terra e afferra Bin Laden per i paesi musulmani, Bush come rappresentante del mondo americano e Silvio Berlusca come rappresentante dell’Italia e della società occidentale. I tre leader arrivano sulla nuvoletta e sono ancora increduli, quando Dio improvvisamente si mette a parlare e molto incazzato dice le seguenti cose: “Ma vergognatevi! Ma che cosa state combinando? Io ho faticato tanto per darvi un mondo bello, quello in cui potreste vivere, e invece voi pensate solo a distruggerlo, con questi attentati e le guerre! Vergognatevi!!! Ora scendete sulla terra, tornate dai vostri popoli e dite loro che per espiare questa colpa dovrete tutti spalare merda per 20 anni!!!”
Allora Bin Laden torna dal suo popolo e comincia a parlargli: BIN LADEN: “ Popolo: ho due terribili notizie da darvi!” POPOLO: “Ohhhh” BIN: “La prima è che Dio esiste, non esiste nessun Allah, hanno ragione loro!” POPOLO: “Ohhh, che delusione” BIN: “ La seconda è che dovremo spalare merda per i prossimi 20 anni!” POPOLO: mormorio generale di tristezza e sconforto.
Bush nel frattempo fa il discorso al popolo americano: BUSH: “Mio grande popolo d’America, oggi ho 2 notizie da darvi! Una molto bella e una molto brutta! POPOLO: “Prima quella bella Presidente!” BUSH: “Quella bella è che Dio esiste, esiste davvero!!!!” POPOLO: Esulta di gioia BUSH: ”E quella brutta invece è che dovremo spalare merda per 20 anni!” POPOLO: Mormora per la tristezza e la delusione.
In Italia il Cavaliere Berlusca raduna tutti gli Italiani ad Arcore, con un rinfresco pazzesco, fiori, addobbi, etc. e comincia: BERLUSCA: “Carissimi, oggi vi ho riuniti qui perché ho 2 SPLENDIDE notizie da darvi!” POPOLO: “Si, si, ci dica Cavaliere, ci dica!” BERLUSCA: “La prima è che ho visto PAPA’ e vi saluta tutti! La seconda è Che ho trovato lavoro per tutti per 20 anni!!!”

Due suore
Due suore, una giovane ed una vecchia, stanno camminando per strada, quando s’accorgono che un brutto ceffo le segue, con uno sguardo lubrico e lascivo negli occhi. Accelerano il passo, ma il tipo accelera anche lui.
Ad un certo punto la suora giovane dice alla suora vecchia: “Sicuramente quell’uomo vuole abusare della nostra virtu’. Separiamoci, cosi’ potra’ seguire una sola di noi”.
Naturalmente l’uomo segue la suora giovane, e la suora vecchia riesce a rifugiarsi indenne nel convento.
La suora vecchia e’ molto preoccupata, ed attende la giovane con fervide preghiere.
Ad un certo punto si spalanca la porta ed entra la giovane suora, scarmigliata, trafelata e rossa in volto. La suora vecchia chiede: “Allora, cosa e’ successo?” “Beh”, risponde la giovane, “quel gaglioffo ha continuato a seguirmi fino a quando mi ha raggiunta.” “Oh Vergine Santissima! E poi?” “Poi mi ha costretta in un angolo” “Oh Mater Dei! E tu cos’hai fatto?” “Ho pregato e mi sono sollevata la veste” “Oh Maria Immacolata! E lui cos’ha fatto?” “Lui si e’ abbassato i pantaloni” “Oh Gesu’ Giuseppe e Maria! E poi?”...
“E poi...
e poi ...
e poi ...
non lo sai che una suora con il vestito alzato corre piu’ veloce di un uomo con i pantaloni abbassati?”
Dieci AveMaria per tutti quelli che hanno pensato male!

La nascita delle tradizioni di natale
24 dicembre. A Babbo Natale tutto quello che poteva andare storto, andava storto. Le renne avevano avuto la dissenteria e avevano ridotto la stalla a un disastro, e aveva dovuto spalare cacca per tutta la notte. Aveva caricato la slitta da solo perché gli gnomi erano in sciopero, e aveva dovuto scaricarla perché un pattino era rotto, aveva perso tutta la mattinata a ripararlo e si era anche tagliato malamente un pollice con l’ascia, e quelle maledette renne erano scappate e ci aveva messo una vita a recuperarle. Metà dei giocattoli non erano arrivati, e quelli che gli avevano consegnato erano tutti della lista delle consegne dell’anno prima.
Gli elfi si erano ubriacati, e aveva dovuto cercarsi i doni giusti in magazzino da solo, e si era ammaccato il naso e un ginocchio quando gli si era rotta la scala. Nel mettersi i pantaloni li aveva strappati perché era ingrassato troppo, non c’era verso di trovare il cappello, aveva perso gli occhiali, aveva bruciore di stomaco e quando aveva cercato una birra in frigo l’aveva trovato rotto e comunque la birra era finita. In quel momento bussa alla porta un Angelo con un albero di Natale e domanda: “Dove devo metterlo questo abete?”.
Ecco come è nata l’usanza di mettere l’Angelo sulla cima dell’albero di Natale.

A teatro
Moglie e marito sono a teatro, seduti in sala, in attesa dell’inizio dello spettacolo.
Ad un certo punto l’uomo e’ colto da forti dolori di pancia, sempre piu’ insistenti e dice alla moglie, sottovoce: - Cara, non resisto, devo andare subito al gabinetto.
La moglie, sottovoce: - Ma proprio adesso! Lo commedia sta per iniziare.
Ma l’uomo insiste, sottovoce: - Non resisto proprio. Torno subito.
Detto questo l’uomo si alza e piegato in due si avvia verso il fondo della sala con tremendi spasmi addominali e gorgoglii sinistri. Individuata la maschera si avvicina e chiede di un gabinetto.
- Il gabinetto, certo. Dunque, faccia attenzione. Esca dalla sala e giri nel corridoio a destra; lo percorra fino in fondo e prenda la porta a sinistra, salga i quattro scalini che ci sono e poi entri nella prima porta a sinistra, faccia il corridoio a destra e quindi prenda la terza porta a sinistra. Li’ c’e’ il gabinetto.
L’uomo, oramai sull’orlo di un plateale cedimento intestinale, ringrazia frettolosamente, si precipita fuori dalla sala e comincia a percorrere la strada indicatagli dalla maschera. Tuttavia dopo due o tre porte e qualche corridoio l’uomo si rende conto di essersi perso nei meandri del teatro. Nessuno in vista, autonomia di circa un minuto. L’uomo, disperato, oramai piegato in due, gorgogliando in maniera pietosa, cerca un angolino appartato dove espletare i suoi bisogni, quando vede di fronte a se’ una porta. Si avvicina e la apre. Entra in una stanza quasi completamente buia. L’ideale per dare sfogo al proprio intestino. Si guarda attorno in cerca di un contenitore dove depositare il tutto ed ecco che vede un vaso di fiori. Lo prende con movimenti concitati, sfila i fiori, si tira giu’ i calzoni, ci si siede sopra e con immenso sollievo, fra rumori roboanti da’ pieno sfogo ai propri bisogni, riempiendo quasi completamente il vaso.
Con evidente sollievo, sfregandosi le mani per la soddisfazione di essersi cavato d’impaccio cosi’ brillantemente da una situazione imbarazzante, l’uomo si riallaccia i calzoni, infila i fiori nel vaso e rimette tutto a posto. Quindi esce dalla stanza e rifatta la strada al contrario ritorna in sala.
Lo spettacolo nel frattempo e’ iniziato.
L’uomo riguadagna il posto accanto alla moglie e le chiede, sottovoce: - E’ molto che e’ iniziato?
La donna, sottovoce: - Cinque minuti.
- Di che parla?
- Mah ... per la verita’ non ho capito bene. E’ arrivato uno, ha cacato in un vaso di fiori e poi e’ andato via...

Berlusconi 2
Il presidente Berlusconi, in visita ufficiale in Inghilterra, viene invitato dalla Regina Elisabetta. Durante l’incontro le chiede qual è la sua filosofia di leadership e lei risponde che la risposta è nel circondarsi di persone intelligenti. A questo punto Berlusconi le chiede come fa a sapere se sono intelligenti.
- Lo capisco facendo loro la domanda giusta - risponde la Regina - Mi permetta di dimostrarglielo.
La regina allora telefona a Tony Blair e dice: - Sig. Primo Ministro, la prego di rispondere alla seguente domanda: sua madre ha un bambino, e suo padre ha un bambino, e questo bambino non è né suo fratello né sua sorella. Chi è?
Tony Blair risponde: - Ovviamente sono io!
- Corretto! Grazie e a risentirci sir - dice la Regina.
Sua Maestà attacca la cornetta e dice: - Ha capito Mr. Berlusconi?
- Sicuro. Grazie mille. Farò senz’altro anch’io così!
Al rientro a Roma decide di mettere alla prova il Presidente della Camera. Fa quindi venire al Quirinale Pierferdinando Casini e gli chiede: - Ascolta, Pierfi, mi chiedevo se potessi rispondere a una domanda.
- Certamente signor Presidente, cosa vuole sapere?
- Ehm, tua madre ha un bambino, e tuo padre ha un bambino, e questo bambino non è né tuo fratello né tua sorella. Chi è?
Casini ci pensa un pò e poi imbarazzato gli dice: - Posso pensarci meglio e poi rispondere correttamente?
Berlusconi é d’accordo e Casini se ne va. Appena uscito dal Quirinale, Casini organizza subito una riunione con altri Senatori Forzisti i quali si lambiccano il cervello per diverse ore, ma nessuno riesce a trovare la risposta giusta. A un certo punto Casini decide di chiamare Buttiglione e gli spiega la situazione.
- Adesso ascolta la domanda: tua madre ha un bambino, e tuo padre ha un bambino, e questo bambino non è né tuo fratello né tua sorella. Chi è?
Buttiglione risponde subito: - Ovviamente sono io! Razza di deficienti!!
Estremamente risollevato Casini corre al Quirinale e dice al Presidente: - Presidente, so la risposta alla sua domanda! So chi è! E’ Buttiglione!
E Berlusconi risponde disgustato: - Sbagliato, è Tony Blair.

Esami
Esame universitario di anatomia. Il professore sta interrogando una studentessa.
- E in grado di dirmi quale organo dei mammiferi riesce, una volta sollecitato, a raggiungere dimensioni pari a sei volte le sue stesse dimensioni a riposo?
La studentessa arrossisce: - Non saprei, Professore...
- Non lo sa proprio? Ci pensi, non e difficile!...
La ragazza è sempre più a disagio.
- Non mi viene in mente nulla...
- Su, pensi alla vita di tutti i giorni...
La studentessa è ormai nell’imbarazzo totale.
- Beh... Professore...
- Forza signorina, si butti!
- Il pene?!
Nell’aula scoppia un boato. Il professore, calmissimo, risponde: - Complimenti, signorina, a lei e soprattutto al suo fidanzato. Comunque è la pupilla...

Gli amanti
Piove. Due amanti sono a letto proprio mentre rincasa il marito di lei.
- Presto esci, altrimenti ci uccide tutti e due!
- Ma sono nudo...
- Presto, salta giù dalla finestra o ci ammazza!!! Dai tanto siamo al pian terreno...
L’uomo si butta dalla finestra mentre passano due tizi che fanno jogging, e per non dar nell’occhio comincia a seguirli.
- Scusi, cosa fa? - chiede uno dei due, voltandosi.
- Jogging!
- Nudo?!
- Eeeh, così sudo meno...
- Mah... col preservativo?!?!
- Beh, quello solo quando piove...

Taxi 1
Un passeggiero nel taxi tocca la spalla del tassista per chiedergli qualcosa. Il tassista caccia un grido strepitoso, perde il controllo della vettura, manca di poco un pulman, va a sbattere su un marciapiede e si ferma a pochi centimetri da una vetrina.
Dopo un paio di secondi di silenzio totale, il tassista esclama: - La prego, non lo faccia mai più. Mi ha spaventato a morte!
Il passeggiero si scusa e dice: - Non credevo di spaventarla così solamente toccandole la spalla...
- Vabbé, non é proprio colpa sua... - dice il tassista, - ma oggi é il mio primo giorno di lavoro come tassista, sa... negli ultimi 25 anni ho guidato un carro funebre!

Comizio
Un politico molto basso sta facendo un comizio quando dalla folla si ode un grido: - A nano!
Il politico adirato si guarda un po’ in giro ma continua il suo comizio.
Ma dopo poco, ancora la voce: - A nano!
L’oratore sempre più arrabbiato guarda verso il pubblico ma non riesce a vedere chi è stato e continua il suo discorso. Ma di nuovo: - A nano!
A questo punto il politico inferocito interrompe il comizio e: - Mi rivolgo a quella persona che mi sta offendendo ricordandogli che io, io, ho un figlio alto un metro e ottanta!
- A nano cornuto!!!

Segretarie
Il Direttore Generale di un’azienda chiede alla sua segretaria di preparargli una lettera per sollecitare un cliente al pagamento di alcune fatture: - Signorina, mi raccomando, sia incisiva, ma non troppo dura; che il messaggio sia chiaro, ma non sia troppo spigolosa. Bisogna che il Cliente capisca che vogliamo essere pagati, ma cerchiamo di non farlo arrabbiare.
La segretaria si mette al PC e scrive, quindi stampa e porta la lettera al Direttore. Questi la legge: - Sì, mi pare che vada bene, il concetto è chiaro, diretto; solo, però è un po’ dura, signorina, un po’ troppo spigolosa... ammorbidisca un po’, smussi qualche angolo.
La segretaria ritorna al PC, modifica la lettera secondo le indicazioni avute e la riporta al Direttore: - Sì, va bene, il concetto è rimasto inalterato, chiaro e diretto, c’è qualche smussatura rispetto a prima, ma è ancora un po’ troppo spigolosa. Sia gentile, ammorbidisca ancora.
La segretaria così fa, ristampa e va dal Direttore: - Ohhh, finalmente! E’ perfetta! Il concetto è chiaro e diretto, pur non essendo dura e non presentando spigoli. Perfetto! Brava, signorina! Soltanto una correzione, qui, vede? Dove ha scritto: “‘A zzoccola ‘e mammeta”, corregga: “zoccola”, va con una “zeta”!...

Il guasto
Un tizio con la sua auto e’ in giro per le colline della Maremma.
Sente il motore che balbetta un po’, si ferma, e guarda dentro al cofano: - Sara’ la testata?
A quel punto sente una voce alle sue spalle: - E’ lo spinterogeno!
Si gira spaventato, ma nulla. Solo un cavallo pascola li’ vicino.
Si china sul motore e continua ad osservarlo: - Sara’ qualche fascia dei cilindri?
Di nuovo la voce: - E’ lo spinterogeno!!
Si rigira di scatto e sorpreso nota il cavallo che ha parlato! Allora si mette a correre a rotta di collo e, arrivato al primo bar dice al barista: - Bisogna avvisare i giornali, la TV... una cosa incredibile! Mentre controllavo il motore della mia auto guasta, ho sentito una voce che diceva “E’ lo spinterogeno!”. Mi sono girato ed ho visto un animale che parlava!
Un vecchietto li’ vicino gli chiede: - Cosa era? Un cavallo?
- Si! Un cavallo!
Ed il vecchietto: - Con una stella bianca in fronte?
- Si!...Si! Proprio lui!!
Ed il vecchietto: - Ma quello li’ non capisce niente di motori...!

Il compito
La maestra alla fine della giornata di scuola dice ai suoi alunni: - Per domani vi do un compito diverso dal solito. Ognuno di voi domani porterà qualcosa di eccitante su cui discutere in classe.
Il giorno dopo i bambini arrivano ognuno con qualcosa di strano e la maestra li interroga ad uno ad uno. Quando arriva il turno di Pierino questi si presenta con la sua bici. La maestra allora gli chiede: - Scusa, Pierino, ma non capisco cosa ci sia di eccitante in una bici?
E Pierino: - Questo non lo so, ma questa mattina mia sorella ha detto che aveva perso uno dei suoi cicli. Allora il papà ha avuto un attacco di cuore, la mamma è svenuta, e il vicino di casa si è sparato!

Jogging
Un uomo di mezza età è nel parco a fare jogging come fa ogni sera. Mentre sta correndo gli si affianca una bella ragazza bionda, alta con tutti i capelli sciolti. Lui è un po’ intimidito ma la ragazza senza alcuna esitazione attacca bottone: - Quando abbiamo finito di correre, le andrebbe di venirsi a fare la doccia a casa mia?
L’uomo è pazzo dalla gioia per l’incredibile occasione che gli si presenta e senza riflettere un attimo, acconsente.
Una volta finito l’allenamento i due si dirigono a casa della ragazza, si spogliano, entrano insieme nella doccia ed iniziano a fare l’amore con trasporto. Dopo aver finito nella doccia lo fanno sul letto, sul tavolo della cucina, sul divano in salotto.
Lui, alla fine stremato, si accorge di aver fatto terribilmente tardi e si ricorda che la moglie lo sta aspettando a casa. Si riveste, va in bagno, si mette un po’ di borotalco sulle mani e congedandosi dalla splendida ragazza torna a casa.
Qui c’è la moglie che lo sta aspettando con la scopa in mano per dargliele di santa ragione.
- Allora??? Si può sapere dove sei stato fino a quest’ora???
- Stavo correndo nel parco per i fatti miei quando mi si avvicina una bella ragazza bionda che mi chiede se volevo farmi la doccia con lei...
- Fammi vedere le mani...
A quel punto la moglie gli da’ una randellata sul collo...
- Se vai un’altra volta a giocare a biliardo ti rovino!!!

Il direttore generale di una banca si preoccupa per un giovane funzionario rampante, che dopo un periodo in cui aveva lavorato al suo fianco senza mai fermarsi, a pranzo comincia ad assentarsi, spesso anche per meta’ giornata.
Il direttore chiama l’investigatore privato della banca e gli dice: - Segua Marini per una giornata intera. Non vorrei che fosse implicato in qualche cosa di sospetto.
L’investigatore esegue quanto richiesto, ritorna ed informa: - Marini esce normalmente a mezzogiorno, prende la sua macchina, va a casa sua, pranza, fa l’amore con sua moglie, fuma uno dei suoi sigari e torna al lavoro.
- Ah bene, meno male, non c’e’ niente di male in tutto questo.
- Signor direttore, posso darle del tu? - chiede l’investigatore.
- Si, certo. - risponde sorpreso il direttore.
- Allora ripeto: Marini esce normalmente a mezzogiorno, prende la TUA macchina, va a casa TUA, pranza, fa l’amore con TUA moglie, fuma uno dei TUOI sigari e torna al lavoro.

La vita non é un film
Ovvero alcuni dei luoghi comuni che le pellicole cinematografiche ci regalano:
- Di due gemelli identici almeno uno e’ malvagio.
- Se dovete disinnescare una bomba, non preoccupatevi su quale filo dovrete tagliare. Sceglierete sempre quello giusto.
- Se siete bionda e procace, e’ possibile che diventiate un esperto di fama mondiale nella fissione nucleare a 22 anni.
- I poliziotti onesti e seriamente dediti al loro lavoro vengono di norma uccisi tre giorni prima di andare in pensione.
- Nel corso di un’indagine, e’ necessario entrare almeno una volta in un club di strip-tease.
- E’ facile per chiunque fare atterrare qualsiasi aeroplano, sempre che ci sia qualcuno nella torre di controllo che vi spiega come.
- La torre Eiffel e’ visibile da qualsiasi finestra di Parigi.
- Riuscirete senz’altro a sopravvivere a qualsiasi missione di guerra purche’ non commettiate l’errore di mostrare a qualcuno la foto della vostra fidanzata, o di vostra moglie e dei vostri bambini.

Il medico
Il dottor Amedeo aveva trascorso la notte di sesso sfrenato con una sua paziente e si era sentito colpevole per tutto il giorno successivo.
Non importava quanto egli volesse dimenticare l’accaduto, perché’ in nessun modo ci sarebbe riuscito. Si sentiva oppresso da un senso di colpa, come se in qualche modo egli avesse tradito il lavoro che svolgeva da anni.
Ogni tanto, pero’, in lui si levava una voce che cercava di rassicurarlo dicendogli: “Amedeo, non preoccuparti. Tu non sei il primo dottore che se la spassa con una paziente e nemmeno sarai l’ultimo. Tu sei scapolo. Andiamo, lasciati andare...”.
Ma inevitabilmente un’altra voce lo riportava alla cruda realta’: “Amedeo... tu sei un veterinario!”

Donna maria
Nel quartiere di Napoli dove vive, Donna Maria e’ molto apprezzata per la sua bellezza; moglie di un medico, e’ colta ed elegantissima. Gennaro il custode la desidera pazzamente ed una mattina mentre la signora gli passa davanti si lascia scappare, sia pur sottovoce: - Madonna che bella femmina! Non so cosa darei per farmela!
La signora se ne accorge, torna sui suoi passi e dice: - Come avete detto?
- Niente Signo’, perché’?
- Su Gennaro non fate il furbo! Vi ho sentito benissimo...abbiate il coraggio di ripetermelo in faccia!
- Ma veramente... ecco non volevo essere scortese ma... voi... siete cosi’ bella che io... io sto uscendo pazzo, Signo’!
- Ah si? Ma bene! Allora sapete che cosa dovete fare?
- Si Signo’. Mo mi faccio una doccia fredda e scusate tanto...
- Ma no Gennaro, non fate cosi’... vi piaccio proprio tanto?
- Da impazzire... non so che cosa pagherei.... oh mi scusi ma vede, non ragiono...
- Gennaro, volete togliervi lo sfizio?
- Signo’, che dite?
- Dico che se volete togliervi il capriccio, venite domani mattina alle undici con in mano mezzo milione ed io soddisfero’ ogni vostro desiderio...
- Gesu’! Ma e’ vero?
- Venite domani e vedrete!
- Si, certamente, grazie Signo’, grazie tanto!
L’indomani mattina si presenta puntuale e fa l’amore con quella donna provando emozioni che non posso descrivere.
Alle 12 e 30 rientra il marito...
- Ciao, Mari’. Come stai?
- Bene grazie e tu?
- Io bene... senti... e’ venuto su Gennaro?
- Co... cosa? non ho capito.
- Avanti su!... ti ho detto: e’ venuto Gennaro e precisamente alle 11?!
- Si, si e’ venuto...
- E ti ha portato mezzo milione?!
- Si, ma guarda che...
- Basta cosi’, volevo solo avere la conferma!... Pero’ che uomo! Ieri pomeriggio mi incontra e mi fa: “Dottore, prestatemi 500mila lire che domani alle 11, quant’e’ vero Iddio VE LI RIPORTO!”.

Parto indolore
Un uomo porta la moglie incinta in ospedale per farla partorire; il dottore dice loro che ha appena inventato una macchina sperimentale e chiede se vogliono provarla. Egli spiega accuratamente che la macchina puo’ togliere una parte del dolore del parto alla madre e trasferirlo al padre. Sia il padre che la madre pensano che sia una magnifica idea e decidono di provarla.
Il dottore regola la macchina al 10% per cominciare, avvertendo l’uomo che il 10% e’ probabilmente piu’ dolore di quanto lui abbia mai potuto sperimentare. Ma l’uomo resta sorpreso di quanto poco dolore senta e chiede al dottore di aumentare la potenza.
Il dottore gira la manopola fino al 20% e controlla la pressione del sangue, che risulta regolare. Stupefatto, il dottore aumenta fino al 50%. Non sentendo ancora nulla, il marito incoraggia il dottore a trasferirgli TUTTO il dolore. Ancora stupito, il dottore accresce il carico fino al 100%!!
Dopo il parto, il marito si alza, si stiracchia un po’ e accompagna la moglie alla macchina: si sentono entrambi molto bene.
Arrivati a casa, trovano il postino morto sull’uscio.

Il ventriloquo
Un ventriloquo, con il suo pupazzetto, sta facendo il suo spettacolo in un piccolo teatro di provincia. Sta raccontando le sue solite barzellette sui carabinieri quando, dal pubblico, si alza un rappresentante dell’Arma in divisa, che comincia a sbraitare: - Adesso basta! Ne ho sentite abbastanza di queste battute denigratorie su noi Carabinieri... Che cosa le fa pensare di poter generalizzare cosi’ impunemente su chi sta facendo il proprio dovere?... Come puo’ permettersi di insultare chi rischia ogni giorno la propria vita per la cittadinanza?... E’ proprio la gente come lei che discredita la nostra immagine e rende sempre più difficile farci rispettare sul lavoro... e tutto per un dozzinale senso dell’umorismo...
Imbarazzato, il ventriloquo comincia a scusarsi, quando il Carabiniere si alza di nuovo: - Lei ne stia fuori, per cortesia. Sto parlando con quel piccolo mostro che sta sulle sue ginocchia!

La Bastiglia
Un’ispettore ministeriale fa visita alla scolaresca di un liceo. Non trovando in aula il professore, pensa bene di interrogare personalmente gli alunni.
A uno del primo banco: - Come ti chiami?
- Rossi.
- Avanti, Rossi, chi ha preso la Bastiglia?
- Io non sono stato! - risponde Rossi.
Indignato per tanta ignoranza, l’ispettore esce dall’aula e proprio sulla soglia incontra il professore, che sta rientrando.
- Professore, - esclama - lo sa che cosa mi ha risposto uno dei suoi allievi a una domanda sulla presa della Bastiglia?
- Che cosa ha risposto?
- Che non l’ha presa lui!
- A chi l’ha chiesto?
- A Rossi.
- Beh, - dice il professore - se lo dice lui dev’essere proprio così. Rossi e’ un bravo ragazzo e non dice mai bugie...
Fuori dalla grazia di Dio, l’ispettore va dal Preside: - Preside, la sua scuola e’ un disastro: gli scolari e i professore della 1^C non sanno chi ha preso la Bastiglia!
- Va bene, va bene, - fa il Preside - tagliamo la testa al toro, mi dica quanto costa ‘sta bastiglia...

tre amici...
Tre amici si ritrovano, come sempre, al bar.
Due di loro parlano della loro capacita’ di dominare la propria moglie, mentre il terzo tace.
Dopo un po’ uno dei due si gira verso il terzo e dice: - E tu? Che grado di controllo hai su tua moglie?
- Guarda - dice il terzo - giusto l’altra sera mia moglie e’ venuta da me in ginocchio...
E gli altri due, sorpresi: - Ma va?! Grande! E poi cosa e’ successo?
Il terzo tira un sorso di birra, sospira, guarda gli amici e dice: - Beh! Mi ha detto “Vieni fuori da sotto il letto e combatti da uomo!”...

Due amici...
Due amici stanno parlando insieme, quando uno fa all’altro: - Lo sai dove sono stato quest’estate?
- No, dimmi...
- A un safari!
- Wow, e cos’hai visto?
- Beh, la cosa piu’ bella che ho visto e’ stata un leone.
- Wow. E poi che e’ successo?
- Ecco, lui e’ uscito da un cespuglio e ha fatto “Prrrrr”!
- Come scusa?
- Eh... lui e’ uscito da un cespuglio e ha fatto “Prrrrr”...
- Scusa ma il leone non fa “Grrrrr?!
- Si’, quando esce di testa!

Il cieco
Un cieco vuole attraversare la strada, e con il bastone tasta il suolo fino a trovare il cordolo del marciapiede. A questo punto si volta e ordina al suo cane guida: - Vai!
Il cane, senza farselo ripetere, parte di corsa attraverso la strada, fra stridii di freni e strepitii di clacson. Arrivato sano, salvo e trafelato sul marciapiede opposto, il cieco tira fuori di tasca un biscotto e lo offre al cane. Un passante, che aveva visto la scena, dice al cieco: - Ma come, a momenti ti faceva ammazzare e lo ricompensi con un biscotto?!
Ed il cieco:
- No... voglio solo sapere da che parte e’ la bocca, per poterlo prendere a calci nel sedere!

Dogana
Alla frontiera svizzera si presenta un giovane yuppie tedesco elegantissimo nel suo completo blu, con Rolex al polso ed una valigetta ventiquattrore in mano. I finanzieri decidono di controllarlo: - Apra la valigetta prego!
Aperta la valigetta vedono solamente sette paia di mutande...
- Mi scusi... ma perché’ sette paia di slip?
- Semplice, uno per lunedi’, uno per martedi’, uno per mercoledi’, uno per giovedi’, venerdi’, sabato, domenica.
Dopo mezz’ora arriva un francese, anche questo elegantissimo con un completo grigio scuro, telefono cellulare e ventiquattrore in mano. I doganieri gli chiedono di aprire la valigetta ed anche qui trovano sette paia di slip: - Ma come mai sette paia di slip?
- Semplice... uno per lunedi’, uno per martedi’, uno per mercoledi’...
Dopo un’altra mezz’ora arriva il signor Ametrano emigrante da Matera con un vestito sgualcito ed una valigia di cartone legata con lo spago. I doganieri gliela fanno aprire e trovano dodici paia di slip...
- Mi scusi... come mai ha dodici paia di slip?
- Semplice... Gennaio, Febbraio, Marzo...

Il pappagallo napoletano
Un giorno in un vicolo di Napoli passa un turista ed un pappagallo, da un balcone al terzo piano, gli urla: - Ricchio’, Ricchio’!... Femmnell’!!... - (facendo gesti con le ali alle orecchie, per scherno).
Il turista non crede ai suoi occhi ed arrabbiato se ne va. Il secondo giorno la cosa si ripete ed il turista se ne va ancora piu’ arrabbiato. Il terzo giorno la cosa si ripete ancora, ma stavolta il turista e’ deciso ad andare in fondo. Sale per le scale del palazzo e, dopo aver bussato alla porta del relativo appartamento, chiede alla persona venuta ad aprirgli se il volatile fuori sul balcone fosse il suo. Il signore conferma e, dopo aver sentito le lamentele del turista, riempie di botte il suo pappagallo in sua presenza. Il quarto giorno il turista ripassa dal vicolo e guarda in direzione del famoso balcone e nota che il pappagallo e’ mezzo spennacchiato, ha un occhio nero, una zampa ingessata ed un’ala fasciata, ma non proferisce alcuna frase. Il turista a quel punto (per sfottere il pennuto) gli chiede: - Allora, come va?... Ti vedo un po’ giu’ oggi...
Il Pappagallo con distacco fa un verso di superiorita’ senza rispondere se non con un noncurante “Ttss...”.
Ed il turista insiste: - Come mai non parli oggi?
A quel punto il pappagallo, sentendosi veramente sfottuto, sfiorando piu’ volte l?orecchio con la sua unica ala integra risponde: - Io con i ricchioni non ci parlo!!!

La lettera della mamma
Caro figlio,
ti scrivo queste poche righe per farti sapere che sono ancora viva. Scrivo lentamente perché’ so che non sai leggere in fretta.
Tuo padre ha un nuovo lavoro molto soddisfacente. Ora ha 500 uomini sotto di lui. Taglia l’erba al cimitero. Ho trovato una lavatrice nella nuova casa quando ci siamo trasferiti, ma non funziona tanto bene. La scorsa settimana ci ho messo dentro una dozzina di camicie, ho tirato la catena e non le ho piu’ ritrovate. Tuo zio Mario e’ morto affogato in una vasca di vino della azienda vinicola. Alcuni suoi colleghi si sono tuffati per salvarlo, ma li ha respinti con coraggio. Abbiamo cremato il corpo. Ci sono voluti tre giorni per spegnere il fuoco. Ha piovuto solo due volte la scorsa settimana. La prima volta per quattro giorni e la seconda per tre.
E’ meglio che vada ora, tua sorella Lucia ha appena avuto un bambino questa mattina. Non so ancora se e’ un maschietto o una femminuccia, quindi non posso dirti se sei diventato zio o zia.
Con affetto, Mamma.

Il lord
Un Lord inglese sta facendo colazione nella sua sontuosa tenuta di campagna. All’improvviso il figlio entra in sala da pranzo ed esclama: - Padre, devo dirti una cosa...
E il Lord impassibile: - Dimmi William, cosa posso fare per te?
- Sono innamorato, padre...
E il Lord senza scomporsi: - Ma questa e’ una notizia meravigliosa. Sono felice per te. Ma dimmi figliuolo, chi e’ la fortunata prescelta? E’ forse Miss Bradbury?
E il figlio: - No, Padre.
- Allora e’ Miss Havelok?
- No Padre - replica William - si tratta di Mr Smith!
- Mr Smith?! - Fa il Lord, che a questo punto non puo’ piu’ fare a meno di manifestare la sua sorpresa, nonche’ il suo disappunto.
- Ti rendi conto di quello che hai appena detto? Cielo William! Mr Smith e’ un repubblicano!!

Carabinieri 3
In mare, nel corso di una notte buia e senza luna, una vedetta dei CARABINIERI avvista UNA LUCE di fronte a sé in rapido avvicinamento. Utilizzando la luce della motovedetta, i carabinieri intimano all’imbarcazione di fronte a loro di cambiare rotta in linguaggio morse: “VIRATE DALLA NOSTRA ROTTA!” Il faro dell’imbarcazione in rapido avvicinamento risponde in linguaggio morse: “VIRATE VOI!” Sorpresi dalla risposta, i CARABINIERI ripetono l’intimazione. “SIAMO UNA MOTOVEDETTA DEI CARABINIERI, VIRATE DALLA NOSTRA ROTTA!” La luce di fronte, risponde: “VIRATE VOI!” La comunicazione luminosa si fa serrata. “SONO IL MARESCIALLO DE PASQUALE, DELLA MOTOVEDETTA DEI CARABINIERI,VIRATE DALLA NOSTRA ROTTA!” La luce risponde: VIRATE VOI!” Il tenente decide di prendere in mano la situazione: “SONO IL TENENTE LO MURNO, DELLA MOTOVEDETTA DEI CARABINIERI, SE NON VIRATE DALLA NOSTRA ROTTA APRIAMO IL FUOCO!” La luce risponde: “SONO GIUSEPPE, IL GUARDIANO DEL FARO, FATE UN PO’ CHE CAZZO VI PARE!”

Carabinieri 4
Dalla centrale operativa dei carabinieri perdono le tracce di un elicottero dell’arma.
Pensando ad una disgrazia, partono subito i soccorsi in direzione del luogo dove era stato avvistato per ultimo.
Purtroppo, come era stato previsto, l’elicottero era precipitato.
Si riesce a recuperare la scatola nera e vengono aperte le indagini del caso.
I magistrati ascoltano la registrazione delle comunicazioni tra i piloti.
Ad un certo punto del discorso si sentono i due che fanno: - Pasqua’... ma tu tieni caldo?
- No!
- E allora spegni ‘stu cazz ‘e ventilatore!

Farmacia
Un tale entra in farmacia e chiede un pacchetto di preservativi.
Non appena li ha pagati, guarda in faccia il farmacista e scoppia a ridere, poi esce e se ne va.
Il giorno dopo, la stessa cosa, con l’uomo che esce dalla farmacia in preda a delle crisi di riso.
Questo succede per un altro paio di giorni fino a che il farmacista chiede al suo assistente di seguirlo per vedere cosa fa. Ed infatti, il giorno successivo il cliente torna, compra i preservativi, paga ed esce sbellicandosi dalle risate.
L’assistente del farmacista lo segue e torna dopo circa mezz’ora.
Il farmacista incuriosito: - Allora... sei riuscito a seguirlo senza farti notare?
- Si!
- E dove è andato?
- A casa tua...

Edicola
Un tizio si presenta all’edicola e fa: - Scusi ha “il Tempo”?
- Si.
- Ha “Grazia”?
- Certo!
- Ha “Mani Di Fata”?
- Si!
- Allora mi faccia una sega!

Perche?
Un bimbo torna a casa da scuola molto triste e dice alla mamma: “ La maestra è sempre gentile con tutti i miei compagni tranne che con me!
Chiama gli altri Giorgino, Robertino, Paolino, Marchino e a me invece no!” La mamma lo consola: “ Non te la prendere Pompeo, te lo spiego quando sei più grande”.

Taxi 2
Un uomo nudo si precipita in un taxi e dice all’autista di portarlo verso il centro.
“Ma lei è matto”, gli dice l’autista. “Cosa fa tutto nudo nella mia macchina” ??
“Vede questa ciliegia”, gli spiega l’altro, “oggi è carnevale, io me la metto in bocca e vado a festeggiare travestito da Mon Cheri”. “E adesso vada che ho fretta”, insiste l’uomo nudo.
Il povero tassista si dirige quindi verso il centro quando, a causa di un semaforo improvvisamente rosso, deve frenare bruscamente. Il nudo passeggero viene dapprima scaraventato in avanti, quindi nuovamente all’indietro e nella concitazione ingoia la ciliegia.
“Ma cosa sta facendo !! Adesso mi ha fatto ingoiare la ciliegia ed il mio travestimento è rovinato !!
Adesso si fermi lì”, gli dice, “vada in quel negozio e mi compri una nuova ciliegia”.
L’autista, già abbastanza sull’incazzato entra nel negozio e, dopo una lunga attesa, ne esce dopo mezz’ora senza la tanto sospirata ciliegia.
“Di ciliege non ne avevano più”, dice allo strano cliente, “ma le ho comprato della marmellata di albicocche”.
“Ma si figuri”, gli ribatte l’altro incazzato, “che cosa vuole che me ne faccia della marmellata di albicocche” ???
Gli risponde il tassista: “Beh, se la spalmi un po’ nel culo e vada a festeggiare vestito da krapfen” !!!!!!!

Farmacia 2
Un giovane ragazzo entra in una farmacia e dice al farmacista: - Buongiorno, mi dia un preservativo. La mia ragazza mi ha invitato a cena stasera e credo che si aspetti qualcosa da me.
Il farmacista gli dà il preservativo e quando sta per uscire, il ragazzo si gira e dice: - Me ne dia un altro, perché la sorella della mia ragazza, che è molto carina, anche lei incrocia sempre le gambe in maniera provocante quando mi vede e credo che si aspetti qualcosa da me.
Il farmacista gli dà un secondo preservativo e quando sta per uscire il ragazzo si gira e dice: - Me ne dia ancora un altro perché la madre della mia fidanzata non è niente male e quando mi vede, fa sempre delle allusioni... Siccome mi invita a cena, credo si aspetti qualcosa da me.
Alla cena, il ragazzo è seduto con la ragazza alla sua sinistra, la sorella a destra e la madre di fronte. Quando arriva il padre, il ragazzo abbassa la testa e comincia a pregare: - Signore, benedici questa cena, grazie per quello che ci dai... bla bla bla...
Dopo un minuto il ragazzo sta ancora pregando: - Grazie signore per la tua bontà...bla bla bla...
Passano ancora dieci minuti e il ragazzo sta sempre pregando con la testa abbassata. Si guardano tutti molto sorpresi e la fidanzata è ancora più sorpresa degli altri. Si avvicina al ragazzo e gli dice nell’orecchio: - Non sapevo che fossi così credente.
E lui risponde: - Non sapevo che tuo padre fosse farmacista...

Licenza di pesca
Una coppia andò in vacanza su un lago in cui si poteva pescare.
Lui amava pescare all’alba e lei adorava la lettura.
Una mattina lui tornò dopo alcune ore di pesca e decise di sdariarsi e schiacciare un pisolino.
Benchè il lago non le fosse familiare, lei decise di uscire in barca.
Remò un po’, ancorò la barca e ricominciò a leggere il suo libro.
Dopo un po’ apparve una guardia che si avvicinò alla sua barca.
Richiamò la donna e le disse: “Buongiorno, signora... cosa sta facendo?” “Leggo” - rispose lei, pensando che era evidente.
“Si trova in un’area di divieto di pesca” “Ma non sto pescando! Non lo vede?” “Sí, però ha con sé tutto l’occorrente. Dovrà seguirmi e la dovrò multare” “Se lo fa, la denuncio per violenza carnale!” - disse la donna indignata.
“Ma.... se non l’ho neanche toccata!” “Sí, però ha con sè tutto l’occorrente!”

Rodeo
Come si fa il sesso “RODEO”?
Fai mettere la tua ragazza carponi, ti avvicini da dietro, prendi un seno per mano, la penetri ed una volta penetrata, le dici: “Lo sai che così piace pure a tua sorella?” Devi riuscire a rimanere in sella per otto secondi...

Autogrill
Ero in autostrada, quando decisi di fermarmi all’autogrill per andare alla toilette.
Il primo bagno era occupato, quindi entrai nel secondo...
Appena mi son seduto sulla tazza ho sentito una voce proveniente dall’altro bagno:
- Ciao, come va?
Non sono propenso a fraternizzare nei bagni, ma non so che mi è preso e alla fine ho risposto:
- Mah, si tira avanti...
E l’altro:
- E cosa fai di bello?
Ma guarda! Ho cominciato a trovare la situazione un po’ bizzarra e gli ho detto:
- Beh, quel che fai tu... sto facendo la cacca...
A quel punto il tipo irritatissimo:
- Senti, ti richiamo più tardi, c’è un coglione qui a fianco che risponde a tutte le mie domande!

TOTTI
La prima lezione che lo vede impegnato é quella con la maestra di italiano che, viste le evidenti carenze lessicali del pupone, comincia con un ripasso dei principali verbi italiani.
La maestra lo raggiunge da casa dove trova una playstation fumante ad accorglierla ed esordisce:
- Allora Francesco, oggi faremo un ripasso delle coniugazioni del verbo “essere” e del verbo “avere”. In particolare del gerundio.
Sai qual é il gerundio del verbo essere e quale quello del verbo avere? Er pupone fissa lo sguardo nel vuoto con la tipica espressione da appuntato dei carabinieri e poi si illumina in volto: -Aoh!!! Sì... sì... ‘a sò: ESSENDO e AVENDO!!!
- Bravo Francesco! Esatto! Ora sapresti inserirle nel contesto di una frase reale? Prova a fare un esempio con questi due gerundi... Totti risprofonda in una simil-estasi mistica e rischia di cominciare a fumare come la playstation, quando tutto ad un tratto, schiocca le dita e sorride compiaciuto: - ESSENDO che er Presidente Franco Senzi m’ha regalato ‘a Ferari gialla. ESSENDO che a me ‘a Ferari gialla nun ma piace... ‘AVENDO.

Night
Il distinto signor Rossi viene accusato dalla moglie: “Tu passi sempre le serate dentro ai night e a me dici sempre che fai gli straordinari in ufficio!” Il signor Rossi nega tutto ma la moglie non vuole sentire le sue scuse e pretende di essere portata con lui in un night club, per poter vedere cosa combina il marito in quei locali.
Alla fine il povero signor Rossi si vede costretto ad accettare. Arriva il fatidico giorno.
Chiamano il taxi e si presentano di fronte ad un famoso night. L’usciere apre la porta del taxi e con un sorriso: “Buona sera, signor Rossi, ben tornato!” Al che la moglie inizia a brontolare ma si calma alle parole del marito che la convince della teoria dello scambio di persona. All’entrata una graziosa signorina chiede: “Il solito tavolo, signor Rossi?” La moglie inizia a perdere le staffe. Il marito, bene o male, riesce a convincerla del fatto che si potrebbe trattare di una coincidenza (e poi Rossi è un nome così comune!) La stessa scena si presenta quando arriva il cameriere al tavolo: “Il solito, signor Rossi?” E la moglie giù lamenti a non finire... Alla fine si arriva al momento dello spettacolo. Esce la spogliarellista che inizia a fare il suo numero. Alla fine si toglie gli slip e chiede ad alta voce: “E queste? A chi le diamo?” L’intera sala risponde in coro: “Al signor Rossi!!!” La moglie, inferocita, ordina al marito di riportarla a casa.
Non appena saliti in taxi, inizia ad urlargli contro e a picchiarlo.
Il tassista si gira e fa: “Eh... signor Rossi, di troie ne abbiamo caricate... ma incazzate come questa mai!!!”

Cenerentola
Cenerentola Cenerentola ha adesso 85 anni. Dopo una vita felice con suo marito, il principe, ora deceduto, lei passa le sue giornate nel suo salotto, in una sedia a osservare il mondo, con il suo gatto Bob sulle sue ginocchia. E’ felice.
Un pomeriggio, tra le nubi appare improvvisamente la sua madrina, la fata buona.
Cenerentola le chiede: “Cara Fata, dopo tutti questi anni, che fai qui?”
La madrina le risponde “Cenerentola, dopo l’ultima volta che ti ho visto, hai condotto una vita esemplare. C’e’ forse qualcosa che io possa fare per te? Un desiderio che possa io esaudire?”
Cenerentola e’ sorpresa, felice e rossa di confusione. Dopo averci pensato un po’, mormora: “Amerei molto diventare ricca”. In quello stesso istante, la sua sedia diventa di oro massiccio. Cenerentola e’ stupefatta,
Bob, il suo gatto fedele, spaventato si va a nascondere dietro al divano.
Cenerentola grida: Grazie, fata, grazie!!”.
La madrina le risponde “siamo solo all’inizio, cosa vuoi come secondo desiderio?”
Cenerentola abbassa la testa, vede il suo povero corpo scarno e dice “mi piacerebbe essere bella e giovane come un tempo”.
Quasi istantaneamente ritrova la sua bellezza andata. Cenerentola risente in lei dei sentimenti ormai dimenticati, delle passioni, degli ardori...
La madrina le dice allora “Ti concedo un ultimo desiderio, cosa desideri?”
Cenerentola guarda il suo povero gatto invecchiato e risponde “Vorrei che tu trasformi il mio gatto Bob in un bello e gentile giovane uomo”.
Come per magia, Bob viene trasformato in un magnifico ragazzo, cosi’ bello che anche gli uccelli non possono trattenersi dall’arrestare il proprio volo e cadere ai suoi piedi.
La fata buona dice Felicitazioni Cenerentola, divertiti nella tua nuova vita” e sparisce subito dopo.
In alcuni istanti magici, Cenerentola e Bob si guardano teneramente e cenerentola e’ come ipnotizzata alla vista del piu’ bell’uomo che avesse mai visto.
Poi, Bob avanza verso di lei, la prende tra le sue braccia muscolose, le soffia nell’orecchio un soffio caldo e le sussurra: “Adesso ti penti di avermi fatto castrare, vero???”

Educazione
Roma, una signora entra trafelata nella sala d’attesa del medico curante dove c’è in attesa un’altra signora. Si mette seduta e mentre si toglie la sciarpa accarezza il suo splendido collier di diamanti ed esclama: “Ah....il collier che mio marito mi ha regalato per il mio compleanno...le piace signora?”
e l’altra: “Magnifico!!”.
La signora si toglie i guanti e, sfiorando il suo anellazzo brillantato esclama:
“Ah, l’anello che mio marito mi ha regalato per Natale...le piace signora?”
e l’altra: “Magnifico!!”.
La signora, togliendosi il cappello, sfiora gli orecchini di brillanti ed esclama:
“Ah....gli orecchini che mio marito mi ha regalato per i 25 anni di matrimonio....le piacciono signora?”
e l’altra, sempre piu’ impassibile: “Magnifico!!!”
Alche’ la signora le domanda: “Ma scusi signora a lei suo marito non le ha mai regalato nulla?” e la signora: “Effettivamente si....il libro del galateo!!!”
“Il galateoooooo?!?!?!?” esclama la signora inorridita....”e che ci fa?”
“Mah....ancora poco....ho solo imparato a di’ magnifico al posto de sticazzi!!!”

Settimana bianca
Tre ingegneri decidono, per trascorrere la settimana bianca, di ritornare in una localita’ turistica Vanno nello stesso albergo, nelle stesse camere.
I tre chiedono poi di poter avere lo stesso maestro di sci dell’anno prima;
l’arbergatore, disponibilissimo, chiede loro come si chiamasse questo maestro, per verificarne la disponibilita’...
Il primo ingegnere allora dice:”Mi sembra si chiami Franz”;
l’albergatore però fa notare che in Austria ci sono tanti Franz quanti Ciro a Napoli.
Il secondo allora fa: “Mi sembra fosse alto e con gli occhi azzurri!”;
l’albergatore però fa notare che tutti i Franz sono cosi’.
Allora il terzo, deciso, dice: “Mi sembra che avesse 3 palle!”;
“Ma come 3 palle?!?” fa l’albergatore;
“Ma si’” dice il terzo, fiero, “Mi ricordo... un giorno eravamo con lui sulle piste che ci insegnava a sciare e ad un tratto passo’ un suo amico che gli chiese: “Ciao Franz, come vanno i tre coglioni?”

Un uomo va dal dottore...
-Dottore, mi aiuti, mi puzza l’alito in maniera terribile.
-Non sia cosìÏ catastrofico, é una cosa abbastanza comune, ha forse problemi di digestione?
-Ma non é una cosa sporadica dottore; mi puzza continuamente, mi schivano tutti...mia moglie ha chiesto il divorzio!- -Non si preoccupi, sicuramente possiamo fare qualcosa con le medicine, intanto...mi faccia sentire.- Il paziente gli si avvicina e gli sfiata sul naso. Il medico indietreggia e si tappa il naso.
-Allora dottore, pensa che si possa fare qualcosa?
-Certo, però seguiremo una cura graduale...da domani cominci a fare i risciacqui con la MERDA!!!-

Carabinierino
A 10 anni il figlio di un carabiniere ha le idee chiare sul proprio futuro ed entusiasta lo vuole comunicare al padre.
-Papà, papi, da grande voglio diventare un carabiniere proprio come te.
Il padre orgoglioso, vuole dare consigli a suo figlio:
-Figlio mio, mi rendi felice ma ricorda sempre queste parole, i carabinieri non sono tutti uguali, ci sono quelli bravi ed intelligenti come tuo padre ma anche alcuni un pò...- (il padre batte tre volte il pugno sul tavolo).
-Papà. hanno bussato alla porta.- -Stà seduto figliolo, vado io ad aprire.

Messa sicula
Un Prete siciliano viene trasferito a Milano. Prima Domenica in cui celebra la Messa:
-Allora fratelli, oggi vi parlerò di Adamo ed Eva. Adamo, bravo picciotto, lavuraturi, servu di Dio, SICILIANO iera. Eva. gran troia, prostituta del diavolo, tentatrice, MILANESE iera!
- Al che tutti si lamentano, per cui il Vescovo chiama il Prete e gli raccomanda vivamente di non dare più interpretazioni della Bibbia di quel genere se non vuole essere trasferito. Il Prete giura che non si ripeterà mai più un errore del genere.
La Domenica successiva:
-Allora, cari confratelli, oggi vi parlerò di Caino e Abele. Abele, ca ci facia i sacrifizi a Dio, onesto picciotto, a modo, degnu figghiu di su patri, SICILIANO iera. Caino, traditore, fratricida e’medda, MILANESE iera!
Si ripetono le scene della Domenica precedente, e stavolta il Vescovo si presenta al Prete convinto di cacciarlo dalla città. Il Prete garantisce e promette, finché il Vescovo non si convince e gli concede un’ultima possibilità a patto che non pronunci mai più le parole “siciliano” e “milanese”.
La Domenica successiva: -Fratelli, oggi vi parlerò dell’ultima cena...
...e Cristo disse:
-Picciotti beddi, vado a diri che oggi unu ri voi mi tradità.
- Scende lo sconforto tra gli apostoli...San Pietro:
-Signoruzzo beddu, ca piccasu signu io?
-No, non si tu, tu si nu bravo picciotto devoto.
- San Giovanni: -Che sugnu io allora, Signoruzzo mio?
-No, non si manco tu, nun ta preoccupare.
Al che Giuda: -Uelà PIRLA, non sarò minga mi?!?-

Ponzio Pilato
Ponzio Pilato convoca l’assemblea popolare per decidere delle sorti di Gesù Cristo.
Arrivano Gesù e Barabba legati mani e piedi; Ponzio Pilato si affaccia dal palazzo e si rivolge alla folla: -Popolooo...chi volete libero, Gesù o Barabba?- -Barabbaaa!!- -Siete proprio sicuri? Chi volete libero, Gesù o Barabba?- -Barabba!!!- E va bene...Barabba libero e Gesù stopper! Però se perdiamo col Gerusalemme, io me ne lavo le mani!-

Dogana
Un tale arriva alla dogana, lo fermano e gli dicono di aprire la valigia.
Il doganiere: -Cosa c’é in quella bottiglia?- -E’ acqua Santa di Lourdes!- Il doganiere dubbioso apre la botiglia e annusa: -Ma questo é whisky!- -Miracolo! Miracolooo!!-

Politico
Un politico molto basso sta facendo un comizio quando dalla folla si ode un grido: - A nano!
Il politico adirato si guarda un po’ in giro ma continua il suo comizio.
Ma dopo poco, ancora la voce: - A nano!
L’oratore sempre più arrabbiato guarda verso il pubblico ma non riesce a vedere chi é stato e continua il suo discorso. Ma di nuovo: - A nano!
A questo punto il politico inferocito interrompe il comizio e: - Mi rivolgo a quella persona che mi sta offendendo ricordandogli che io, io, ho un figlio alto un metro e ottanta!
- A nano cornuto!!!

Il pisello
C’era una volta un tale che aveva un pisello lungo 50 cm, e ciò gli dava notevoli problemi, perché gli dava fastidio portarselo in giro e, inoltre, le donne avevano paura a fare sesso con lui.
Per questi motivi, desiderava veramente avere un pisello più piccolo, diciamo 20 cm.
Un giorno incontrò una vecchia che gli diede un consiglio: doveva andare allo stagno lì vicino e chiedere alla rana che stava lì di fare l’amore con lui. Se la rana avesse rifiutato, il pisello gli si sarebbe accorciato di 10 cm.
Andò allo stagno e, trovata la rana, le chiese: “Vuoi fare l’amore con me?” La rana rispose: “NO!”.
Lui tornò a casa di corsa, per misurarsi il pisello e vedere se la magia aveva fatto effetto.
Miracolo! Ora, il suo pisello misurava 40 cm!
Tornò di corsa allo stagno, e chiese ancora alla rana: “Vuoi fare l’amore con me?” La rana rispose ancora: “NO!” E lui tornò ancora a casa, per fare le debite misure.
Stavolta il pisello misurava 30 cm.
“Ancora una visita alla rana, e sono a posto! Un altro ‘No’ e il mio pisello misurerà 20 cm.” si disse.
Tornò di corsa, per l’ultima volta, allo stagno, e chiese alla rana: “Vuoi fare l’amore con me?” E la rana, seccatissima: “NO, NO, NO!”

Il Missionario
Un missionario viene mandato in un paese sperduto nel bel mezzo della Africa a vivere in mezzo ad una tribù. Passa anni con questa gente, insegnando loro a leggere, scrivere ed i modi cristiani dell’uomo bianco.
Una cosa sottolinea particolarmente: il male causato dal peccare facendo sesso. Non si deve fornicare o vivere nell’adulterio... Un giorno la moglie di uno dei nobili del villaggio da’ alla luce un bambino bianco. Il villaggio e’ sotto choc e la gente manda il loro capo a parlare con il missionario. “Tu ci hai insegnato la malignità del sesso depravato, ma qui c’e’ una donna nera che da’ alla luce un bimbo bianco. Tu sei l’unico uomo bianco che abbia mai messo piede nel nostro villaggio, e non ci vuole un genio per capire cosa sia successo...”. Il missionario replica: “No, no, mio caro amico, ti stai sbagliando... Quello che abbiamo qui e’ un fenomeno naturale - quello che si chiama albinismo. Guarda in quel campo. Ci sono un mare di pecore bianche e tuttavia tra di loro ce n’e’ una nera, la natura fa di questi scherzi ogni tanto...”. Il capo riflette un attimo e poi dice: “Sai cosa?! Tu non dici niente della pecora ed io non dico niente del bambino...”.

A puttane
Due contadini decidono di festeggiare andando a puttane. Il primo torna scontento: “Sai, non mi e’ mica piaciuto. E’ meglio mia moglie”. Anche il secondo torna scontento: “Sai, e’ vero, e’ meglio tua moglie!”.

L'alano
Una donna: “Dottore, ho un grosso problema! Ho in casa un bellissimo alano maschio che però e’ sempre arrapato. L’altra settimana mi sono chinata per raccogliere la spazzatura, e... sbam! subito mi monta sopra e mi tromba all’impazzata. Tre giorni fa mi cade una cosa, mi chino per raccoglierla, e... sbam! mi monta sopra da dietro e mi tromba per mezzora! Ieri addirittura mi ha fatto lo sgambetto per farmi cadere, e una volta per terra sbam! mi monta sopra e mi cavalca per tre ore!”. Il dottore: “Beh, potremmo dargli un sedativo per calmargli i bollenti spiriti...”. E la donna: “Ma quale sedativo! Piuttosto gli tagli le unghie che mi graffia tutta la schiena!”.

Il topo
Un topolino si e’ infilato dietro una elefantessa e incomincia a incularla. Nel mentre un cacciatore spara all’elefantessa che lancia un barrito di dolore e il topolino: “Godi, puttana, godi...”.

Il pappagallo
Marito e moglie comprano un pappagallo, ma non sanno di che sesso e’.
Provano in tutte le maniere e alla fine provano a soffiare fra le gambe del pappagallo, una, due, tre volte. Alla fine: “La smettete di rompere le palle!”.

Il gladiatore
Roma antica. Un gladiatore scommette che riesce a scoparsi 100 donne una dietro l’altra. Grande pubblicità dell’impresa, organizzazione nel Colosseo, bandi da tutti le parti, e infine arriva il gran giorno.
Colosseo strapieno, arriva il gladiatore in gran forma, sponsor alle spalle, arbitro, allenatore. E via: 1, 2, 3, 4, 5... 10... pausa, asciugamano, coca-cola... 11, 12, 15... 20... pausa, coca-cola... 21, 22, 25... 30... pausa, massaggio... 31, 33, 34, 35... 40, pausa... 50... 60...
70... 80... 85, pausa, strizzamento di asciugamani, ricomincia 90...
pausa, coca-cola... 91, 92... pausa... 93, 94... pausa... 95... 96...
97... pausa, incoraggiamenti... 98... 99... il gladiatore crolla svenuto.
Colosseo in silenzio di tomba, si alza un vecchietto dai gradini piu’ alti e grida: “Ah frocioooooo !!!”.

Autostop
Due ragazze venete stanno facendo l’autostop. E’ estate, fa un caldo boia, dall’asfalto sale un’onda di calore insopportabile, e la strada non ha un filo d’ombra, e non passa nessuno. Dopo una lunga ora interminabile, i vede in lontananza un puntolino, e’ una macchina! Si avvicina e le due ragazze vedono che la targa e’ tedesca. A bordo, ci sono due tedeschi.
- Mi non so parlar el crucco - dice la prima all’altra - Prova un fia’ ti’! - e la manda avanti. La poverina gesticola un po’, fa dei segni, ripete due o tre volte il nome della città dove devono andare, e alla fine il tedesco al volante fa cenni di aver compreso, e risponde: - Jawhol! - Così la seconda torna indietro dall’amica che vuole sapere come e’ andata la conversazione. - Che xe che te ga dito? - le chiede.
- Me ga dito che jawhol - La tizia allora si guarda attorno (il calore dell’asfalto e’ un forno), guarda la strada deserta e ci pensa su un momento... - Beh... se la vol, n oi ghe a demo... -

Al bar
Al bar lui e lei si incontrano dopo tanto tempo. Lui: “Ciao, quanto tempo che non ci vediamo. Faccio l’agente immobiliare. E’ un periodo di crisi: se non vendo piu’ case ci rimetto il culo”. Lei: “Anch’io; se non vendo piu’ il culo ci rimetto la casa!”.

Al bar 2
Al bar un ragazzo chiede prima un whisky, poi due e infine 10. Il barista gli chiede perché. “Festeggio il mio primo bocchino!”. E il barista: “Posso offrirgliene un undicesimo?”. “Guardi se il gusto non passa con 10, non credo che 11 migliorino le cose!”

Call centre
Una bionda entra in un posto per telefonare a sua madre in Australia, ma il costo e’ troppo alto e lei non ha i soldi; allora esclama: “Come farò?
Non ho abbastanza danaro con me per fare la telefonata. Ma ho bisogno urgente di parlare con mia madre. Sono pronta a fare qualsiasi cosa per telefonare!”. L’addetto ai telefoni allora le chiede: “Qualsiasi cosa?!”.
“Si, qualsiasi cosa”. Allora l’addetto le chiede di seguirlo nel retrobottega, si siede e le ordina: “Inginocchiatevi” e la bionda si inginocchia. “Slacciatemi i pantaloni” e la bionda gli slaccia i pantaloni.
“Tiratelo fuori” e la donna lo tira fuori”. “Tenetelo con tutte e due le mani” e lei lo prende con tutte e due le mani”. “E ora... via!”. Allora la bionda si avvicina, mette la bocca vicino al pene dell’uomo e dice: “Allo, maman?”.

Otto ore per la vita
Un tizio va dal dottore che gli diagnostica un cancro e gli dice di avere 8 ore di vita. Il tizio torna a casa dalla moglie e le spiega tutto. La moglie gli chiede cosa voglia fare e dopo propone “Ti andrebbe di fare l’amore?”. Il marito accetta e segue un’oretta di sano divertimento, poi il marito ripropone di fare ancora all’amore. La moglie accetta e seguono altre due ore di sesso. Ancora una volta il marito ripropone di fare all’amore, ma la moglie: “Ma caro, sei pazzo. Io domani mattina mi devo alzare, tu no!”

Carabinieri 5
Due carabinieri discutono se un certo albero e’ maschio o femmina. Allora chiedono un parere ad un taglialegna che dice: “Mettetevi di lato a l’albero. Ecco, considerando i due coglioni ai lati direi che deve essere maschio!”.

Carabinieri 6
“Perché i carabinieri non fanno piu’ l’amore?”. “Perché non hanno piu’ prove per metterlo dentro!”

Carabinieri 7
Ieri mi ero appartato in macchina con una mia amica. Era notte e i finestrini erano appannati. Ad un certo punto bussano alla portiera, tiro giù per qualche centimetro il vetro del finestrino e vedo la faccia di un carabiniere che mi dice: “Cosa sta facendo?”. Per nulla intimorito gli dico: “Sto facendo all’amore”. E lui: “Non lo sa che e’ proibito? C’e’ una multa di 200.000 lire!”. A quel punto la mia ragazza esclama: “Però, un po’ salata come multa!”. E il carabiniere: “Ah, siete in due! Allora la multa e’ di 400.000 lire!”.

Al circo
La scena si svolge al circo equestre. Lo spettacolo e’ eccezionale. Una ragazza mora, molto bella e seminuda, entra radiosa nella gabbia in cui sta una magnifica tigre reale. La ragazza le si avvicina un po’, poi si sdraia accanto alla belva. Questa sbotta in un ruggito agghiacciante, poi prende ad annusarla ed alla fine, come un mansueto cagnolino, prende a leccarla tutta, docile docile. Applausi sfrenati dalla folla e intervento del Direttore del circo che, aiutandosi con un microfono, dice al pubblico: “Ed ora, signore e signori, se c’e’ qualcuno capace di fare altrettanto, si faccia avanti e riceverà cento milioni!”. Un tizio, convinto che quei cento milioni gli farebbero tutto sommato comodo, esclama: “Eccomi, io sono pronto ...ma prima fate uscire quella bestiaccia!!”.

Nuove tecnologie
In una bella giornata di sole un contadino riceve la visita di un rappresentante di apparecchi automatici che gli dice: “Vede questa macchina, raccoglie le olive, sbuccia le olive, snocciola le olive, le preme, filtra il succo, lo imbottiglia, etichetta il tutto, chiude la bottiglia et voila da questa parte in men che non si dica esce la bottiglia pronta per essere venduta. Allora cosa ne pensa?”. Il contadino: “hmmmmm, ma li fa li bucchini?”. Il venditore: “No forse lei non ha capito; questa macchina e’ innovativa, vede questa macchina, completamente in automatico, raccoglie le olive, sbuccia le olive, snocciola le olive, le preme, filtra il succo, lo imbottiglia, etichetta il tutto, chiude la bottiglia et voila da questa parte in men che non si dica esce la bottiglia pronta per essere venduta. Ha capito adesso?”. “Si, si, ma li fa li bucchini?”. Il venditore insiste: “Non mi devo essere spiegato bene, all’interno di questa macchina vi e’ un computer sofisticato, per cui questa macchina puo’ apprendere, ma sempre compiti per la quale e’ stata creata, in particolare, questa macchina... raccoglie le olive, sbuccia le olive, snocciola le olive, le preme, filtra il succo, lo imbottiglia, etichetta il tutto, chiude la bottiglia et voila da questa parte in men che non si dica esce la bottiglia pronta per essere venduta. Adesso ha capito?”. “Si, si, ho capito, ma li bucchini, li fa?”. E il venditore spazientito: “Nooooo, le ho detto di nooooo!! I bocchini non li fa!”. E il contadino con voce pacata: “ Ahhh, allora prendo le ragazze dell’anno passato!”.

Sposini
Una coppia di sposini va in viaggio di nozze a Parigi in treno in cuccetta. Quando si fa notte lei chiede al suo Franco di fare un bambino.
Franco ha qualche perplessità, visto il posto non proprio appartato, ma alla fine cede alle richieste della moglie che tra l’altro ha giàdeciso di dare al futuro figlio il nome di Luigi. Iniziano a fare l’amore, cercando piu’ o meno di non farsi scoprire, e ogni tanto gridando il nome del futuro figlio: “Luigi, oh, Luigi”. Ad un tratto un gran rumore, il treno deraglia, si ribalta, un macello. Tutti i bagagli in giro, una vera e propria tragedia! Quando il treno si ferma la donna disperata inizia a spostare i resti e cerca Franco. Sotto ad una valigia vede un uomo, toglie il peso di dosso e gli chiede: “Franco, sei tu ?”. E l’uomo risponde, pulendosi il viso con le mani: “No, io non sono Franco, ma il vostro Luigi ce l’ho tutto io in faccia!!”.

Rosalia
Rosalia e’ una siciliana che abita a Messina; e’ molto bella, ma anche molto povera. Il suo sogno e’ di diventare una grande attrice di Hollywood, ricca e famosa e quindi il suo più grande desiderio e’ quello di raggiungere l’America, ma il costo del viaggio per lei e’ proibitivo.
Finché un giorno girondolando per il porto conosce un marinaio a cui confida i suoi sogni. “Ma cara Rosalia” dice il marinaio “un sistema ci sarebbe per arrivare in America. La mia nave parte proprio domani per New York e se tu ti nascondi nella mia cabina potresti fare il viaggio da clandestina. In fondo sono una ventina di giorni!”. Rosalia, che però non e’ ingenua, chiede se il marinario vuole qualche cosa in cambio e naturalmente questi le dice: “Beh, certo, tu dovrai essere molto carina con me per tutto il viaggio”. Il desiderio di Rosalia di cambiare vita con tante prospettive più rosee fa si che l’indomani si trovi a bordo della nave e si nasconda nella cabina del marinaio. Tutte le notti (e qualche giorno) lei si concede al marinaio. Dopo una ventina di giorni, immaginando oramai di essere in vista della costa americana, lascia la cabina e al primo passeggero che incontra chiede: “Mi scusi, quanto manca a New York?”. E l’uomo: “New York? Ma questo e’ il traghetto Messina-Villa San Giovanni!”.

In aereo
Un giovane e’ in aereo e seduta accanto a lui c’e’ una ragazza stupenda tipo top-model che sta leggendo un libro. Il ragazzo cerca ovviamente di attaccare discorso: “Il vostro libro sembra molto interessante... di cosa parla?”. La donna: “Oh, in effetti e’ molto interessante. E’ un libro sulla sessualità, ma vista sotto l’aspetto statistico. Per esempio queste statistiche dicono che sono gli indiani d’America che hanno il pene più grosso in diametro, mentre i polacchi sono gli uomini con il pene più lungo. Per quanto riguarda l’attività sessuale, sono i medici quelli che sembrano avere la vita sessuale più attiva”. Il ragazzo allora ribatte: “Oh e’ molto interessante! Ma mi permetta di presentarmi: Geronimo Kowalski, Dottore in medicina”.


Malattia
Una signora molto bella ed elegante va dal dottore e gli confida: “Dottore, l’altro giorno ho conosciuto al club di golf un uomo affascinante che mi ha sedotto. Abbiamo fatto all’amore, ma temo di aver preso qualche brutta malattia”. Il dottore la visita e poi conclude che nel dubbio bisogna fare alcune indagini. Qualche giorno dopo la signora si ripresenta dal dottore per sapere l’esito degli esami. Il dottore le dice: “Si spogli completamente”. La donna esegue. Il dottore prosegue: “Bene, ora si sdrai sul lettino”. La signora e’ un po’ titubante, ma esegue. Il dottore: “Bene! Ora allarghi le gambe!”. La signora, anche se perplessa, non può che obbedire. Il dottore allora si spoglia anche lui, le monta sopra e la penetra. La signora protesta: “Ma che fa dottore?”.
“Nulla, signora, la sto rassicurando!”

Extraterrestri
Due extraterrestri, lui biondo, alto e muscoloso, lei mora e tutta curve, sono atterrati vicino alla villa di due terrestri che, passato il primo attimo di paura, cercano di fraternizzare. I terrestri offrono loro cibo, poi chiacchierano e alla sera decidono di fare all’amore scambiandosi di coppia. Così in camera da letto i due si spogliano, ma per la donna terrestre c’e’ una grande delusione: il tizio extraterrestre possiede un cosino minuscolo e insignificante. Senza smettere di sorridere il biondo però si tira l’orecchio destro e, meraviglia!, il suo cosino si allunga a dismisura. La donna spalanca gli occhi: “Si’, ora non e’ male come lunghezza, però e’ sempre un po’ miserino come diametro...”. Allora il biondo si tira l’orecchio sinistro e il suo coso si allarga e diventa enorme. Così per tutta la notte divampa l’amore. La mattina dopo i quattro fanno colazione e poi i due extraterrestri ripartono. La donna allora si rivolge al marito: “Caro, sai, e’ stata una esperienza spaziale... e a te, dimmi, come e’ andata ?”. “Non saprei, che strane abitudini! Per tutta la notte non ha fatto che tirarmi le orecchie!”.

Crociera
Su di una nave da crociera, il capitano va a dare personalmente il benvenuto ad un’anziana cliente molto importante: -Allora Baronessa, é di suo gradimento la cabina che le abbiamo riservato?
-Capitano, le devo fare i miei complimenti, l’ambiente é veramente confortevole, il bagno é spaziosissimo ed é incredibile la quantità di roba che entra dentro quei piccoli armadi a muro- (indicando gli oblò).

Buss
Un tizio sale sull’autobus al capolinea, un pò su di giri.
Passa un bel quarto d’ora finché urla al conducente: -Allora, quando parte sto cesso??
Il conducente flemmatico: -Non appena avrà finito di riempirsi di merda!

Cow boy
Un Cow Boy, con il suo cavallo, stancamente trotta nella prateria. Il Cow Boy canta una vecchia canzone.
Da lontano vede un indiano steso completamente per terra con l’orecchio appoggiato sul terreno.
Allora scende da cavallo e l’indiano: -Augh! A cinque minuti da quì essere diligenza!- -Incredibile- Pensa il Cow Boy ad alta voce -Questi indiani riescono a percepire con le orecchie qualsiasi cosa.- -Augh! A cinque minuti da quì essere diligenza trainata da quattro cavalli neri!- -Allucinante- Pensa il Cow Boy -Forse ascolta il suono degli zoccoli che, evidentemente, emettono un rumore da cui si può capire anche il colore dei cavalli...- E l’indiano ancora: -Augh! A cinque minuti da quì essere diligenza trainata da quattro cavalli neri, con quattro persona a bordo più il conducente!- A questo punto il Cow Boy é sull’orlo di una crisi di nervi e chiede: -Ma come fai a sapere che a cinque minuti da quì c’é una diligenza trainata da quattro cavalli neri, con quattro persona a bordo più il conducente?- L’indiano steso ancora per terra: -MI E’ PASSATA SOPRA CINQUE MINUTI FA...-

I guanti
Un giovane voleva comprare un regalo per il compleanno della sua nuova fiamma,e poiché non era molto tempo che si conoscevano, dopo attenta considerazione, decide che un paio di guanti sarebbe stato un regalo perfetto; romantici ma non troppo personali.
Accompagnato dalla sorella minore della su fiamma, entra in un negozio e compra un paio di guanti bianchi; la sorella si compera un paio di mutandine.
Durante l’incarto il commesso confonde i due oggetti, così la sorella finisce con i guanti e la fiamma con le mutandine.
Il giovane scrive le seguenti parole come biglietto sul pacchetto: -Ho scelto questo regalo perché ho notato che hai l’abitudine di non portarne quando usciamo insieme la sera.
Se non fosse stato per tua sorella, avrei scelto un modello più lungo con i bottoni, ma lei preferiva un modello corto, più facile da sfilare.
Il paio che ho scelto io é di colore delicato, ma la signora che me lo ha venduto, mi ha mostrato il paio che lei ha portato per le ultime tre settimane, ed avevano una fodera solida.
Le ho fatto provare il tuo paio e le stavano molto bene. Vorrei tanto essere li ad aiutarti ad indossare il mio regalo per la prima volta, poiché senza dubbio, altre mani verranno in contatto con esso prima che io riesca a vederti di nuovo.
Quando ti togli il mio regalo ricordati di soffiarci dentro prima di metterlo via perché ha una certa tendenza ad umidificarsi durante l’uso.
Pensa a quante volte bacerò il tuo paio durante il prossimo anno, spero che lo indosserai per me sabato sera.
Con amore.
P:S:: L’ultima moda é di girare un pò il bordo in modo che si veda un poco il pelo...-

Cosa vogliono veramente le donne???
Un giorno, il giovane re Artù fu catturato ed imprigionato dal sovrano di un regno vicino.
Quel sovrano avrebbe potuto ucciderlo, ma fu mosso a compassione dalla gioia di vivere giovanile di Artù. Così gli offri la libertà, a patto che egli avesse risposto ad un quesito molto difficile.
Artù avrebbe avuto a disposizione un anno per trovare la risposta, e se dopo un anno ancora non ne avesse avuta una, sarebbe stato ucciso. Il quesito era: “Cosa vogliono veramente le donne?”.
Un quesito simile avrebbe sicuramente lasciato perplesso anche i più saggi fra gli uomini, e per il giovane Artù sembrava proprio una sfida impossibile. Comunque, dato che in ogni caso era meglio della morte, Artù accettò la proposta del sovrano di trovare una risposta entro un anno, e dunque fece ritorno al suo regno. Una volta giunto, egli iniziò a interrogare tutti: la principessa, le prostitute, i sacerdoti, i saggi, le damigelle di corte...per farla breve, parlò praticamente con chiunque, ma nessuno seppe dargli una risposta soddisfacente. Ciò che la maggior parte della gente gli suggeriva era di consultare la vecchia strega, in quanto solo lei avrebbe potuto conoscere la risposta...ma il prezzo sarebbe stato sicuramente caro, dato che la strega era famosa in tutto il regno per i compensi esorbitanti che chiedeva per i suoi consulti.
Il tempo passò...e giunse l’ultimo giorno dell’anno prestabilito, allorquando Artù non ebbe altra scelta che andare a parlare con la vecchia strega. Essa accettò di rispondere alla domanda di Artù, ma solo a patto che egli avesse accettato di accordarle la ricompensa da lei richiesta: la mano di Gawain, il più nobile dei Cavalieri della Tavola Rotonda, nonché migliore amico di Artù!
Il giovane Artù provò orrore a quella prospettiva...la strega aveva una gobba ad uncino, era terribilmente orrenda, aveva un solo dente, puzzava di acqua di fogna e spesso faceva anche dei rumori osceni!
Non aveva mai incontrato una creatura tanto ripugnante...si rifiutò di accettare di pagare quel prezzo...e condannare il suo migliore amico a sobbarcarsi un fardello simile! Gawain però, non appena seppe della proposta, volle parlare ad Artù...gli disse che nessun sacrificio era troppo grande per salvare la vita di Artù e la tavola rotonda, e che quindi avrebbe accettato di sposare la strega di buon grado. Pertanto, il loro matrimonio fu proclamato, e la strega finalmente rispose alla domanda: ciò che una donna vuole veramente é essere padrona della propria vita.
Tutti concordarono sul fatto che dalla bocca della strega era uscita senz’altro una grande verita...e che sicuramente a quel punto la vita di Artù sarebbe stata risparmiata. E così andò. Il sovrano del regno vicino risparmiò la vita ad Artù, e gli garantì piena liberta.
Ma che razza di matrimonio che ebbero Gawain e la strega!
Artù si sentiva lacerato fra sollievo ed angoscia...Gawain si comportò come sempre, gentile e cortese.
La strega invece sfoderò le sue maniere peggiori...mangiava con le mani, ruttava e petava, e mise tutti a disagio.
Si avvicinava la prima notte di nozze...Gawain si preparava a trascorrere una nottata orribile...alla fine prese il coraggio a due mani, ed entrò nella camera da letto...e...che razza di vista che lo attendeva!
Davanti a lui, discinta sul talamo nuziale, giaceva semplicemente la più bella donna che avesse mai visto! Gawain rimase impietrito...non appena ritrovò l’uso della parola (il che accadde dopo diversi minuti), chiese alla strega cosa le fosse accaduto. La strega rispose che egli era stato talmente galante con lei quando si trovava nella sua forma repellente che aveva deciso di mostrarglisi nel suo altro aspetto, e che per la metà del tempo sarebbe rimasta così, mentre per l’altra metà sarebbe tornata la vecchiaccia orribile di prima...
poi, la strega chiese a Gawain quale dei due aspetti avrebbe voluto che ella assumesse di giorno, e quale di notte.
Che scelta crudele! Gawain iniziò a pensare all’alternativa che gli si prospettava: una donna meravigliosa al suo fianco durante il giorno, quando era con i suoi amici, ed una stregaccia orripilante la notte?
O forse la compagnia della stregaccia di giorno e una fanciulla incantevole di notte con cui dividere i momenti di intimità?
Voi cosa fareste? La scelta di Gawain é distante solo un paio di righe...ma non leggete, finché non avrete fatto la vostra scelta!
Il nobile Gawain disse alla strega che avrebbe lasciato a lei la possibilità di decidere per se stessa.
Sentendo ciò, la strega gli sorrise, e gli annunciò che sarebbe rimasta bellissima per tutto il tempo, proprio perché Gawain l’aveva rispettata, e l’aveva lasciata essere padrona di se stessa!
Qual e il morale di questa storia?
La morale e che non importa se la tua donna é bella o brutta, se é intelligente o stupida...in fondo in fondo é sempre una strega!!!

Perfetti
C’erano una volta un uomo perfetto e una donna perfetta. Si incontrarono e, siccome la loro relazione era perfetta, si sposarono. Il matrimonio fu semplicemente perfetto e anche la loro vita insieme era ovviamente perfetta.
In una notte di Natale buia e tempestosa, l’uomo perfetto e la donna perfetta stavano viaggiando in macchina su una strada molto tortuosa, quando all’improvviso notarono al lato della strada un uomo che aveva evidentemente problemi con il suo mezzo di trasporto.
Siccome erano una coppia perfetta, si fermarono per aiutarlo. L’uomo era Babbo Natale, e aveva un enorme sacco pieno di regali.
Purtroppo le condizioni del tempo continuarono a peggiorare, finché, l’uomo perfetto, la donna perfetta e Babbo Natale ebbero un incidente. Solo uno di loro riuscì a sopravvivere.
Quale dei tre?
Risposta:
La donna perfetta é l’unica che si salva: era l’unico personaggio reale, perché Babbo Natale non esiste e neanche l’uomo perfetto.
Donne alla lettura vi ho fatto un bel complimento vero?
Per le donne il racconto finisce quì.
Gli uomini ma, ripeto, non le donne, scendano ancora alcune righe.
Se Babbo Natale e l’uomo perfetto non esistono, vuol dire che al volante c’era la donna perfetta.
Questo spiega perché c’é stato l’incidente.
Tra l’altro, se sei una donna e stai leggendo, abbiamo la prova anche di qualcos’altro: che le donne non fanno mai quello che gli si dice!


Paradiso
Dio stava ammirando il suo bel Paradiso Terrestre quando vide Adamo seduto in un angoletto tutto triste.
Allora Dio gli disse: -Adamo, vedo che il cibo non ti manca, non hai freddo o caldo, non sei ne povero ne ricco, hai tutto quello che potresti desiderare e di cui hai bisogno, però sei ancora incompleto.
-Si mio Signore, mi sento solo!...
-Allora...senti quì che si fa, creerò per te un essere che sarà la tua compagna, la tua confidente, la tua amica, starà con te e ti darà aiuto e supporto, ti incoraggerà nei momenti di sconforto, si prenderà cura di te e ti amerà. Sarà tua e solo tua, non ti tradirà e non ti darà addosso quando le cose andranno male.
-Mio Signore, questa é una proposta molto interessante, ma quanto mi costerà tutto questo?
Dio allora disse: -Bene, il prezzo é alto per tutta questa roba!
-E cioé quanto sarebbe?
-Ti costerà un braccio e una gamba!
-Cosa??? No é troppo, non se ne parla nemmeno!!!
-Va bene...io ti ho fatto un’offerta, tu pensaci...
Mentre Dio se ne sta per andare, Adamo lo ferma e gli fa: -Senti un pò...non si potrebbe avere niente per una costola??

Ascensore 1
Un uomo e una donna si trovano in ascensore al centesimo piano; ad un certo punto, dopo un boato l’ascensore si stacca e comincia a precipitare.
La donna avendo capito che stava per morire, si strappa la camicia di dosso, la lancia in faccia all’uomo e dice: -Fammi sentire donna per l’ultima volta!!
L’uomo si strappa la camicia di dosso, la lancia in faccia alla donna e dice: -Stirami questa, troia!!!

James Bond
007 e i servizietti segreti 2000 seghe sotto i mari 4 matrimoni e un foro anale Alla randa non si comanda Alle dame del castello piace fare solo quello Alì Babà e i 40 guardoni Anal dei capelli rossi Analcord Attrazione rettale Banana meccanica Beauticul Belle o brutte, se le famo tutte Biancaneve e i sette cani Boccahontas Cazzi driver Chi lo da lo aspetti Col vento in poppe Culi infranti Don Camillo e Pappone Donna schiava zitta e chiava Eiaculazione da Tiffany Fiche d’artificio Figa da Alcatraz Gay watch Genitali in blue jeans Happy gays Hallo sperm I penetratori della sorca perduta I ragazzi del culetto Il buon porno si vede dal mattino Il commissario tocca Il profumo del maschio selvatico Il quinto vien sul mento Incontri ravvicinati del terzo dito Innamorati cazzi Io speriamo che me la chiavo La fica é bella La signora in fallo Le seghe di Eastwich Lei suona il piano e lui la tromba Lu-pene terzo Maledetto il giorno che ti inculai Mamma ho perso l’uccello Mary pompins Mio marito davanti e dietro tutti quanti Moglie e spermatozoi dei paesi tuoi Nirvanal Non toccarmi non me lo sento Penerentola Pensavo fosse amore invece era un paletto Per favore non mordermi sul cazzo Piccole tette crescono Piccolo glande uomo Pippa cazzi lunghi Pissing in action Presunto impotente Quant’é dura la verdura Quella sporca vagina Ritorno al tuo culo Sbatman e Trombin Sbora!Sbora!Sbora!
Scappo dalla città e vado a vivere con le vacche Sex files Siluri neri per bianchi sederi Spingi Gonzales Sposa bagnata, sposo fortunato Super Pippa Tacchi a squillo The gay after Tira più una tetta di una carretta Trombi di tuono Un pomeriggio di un giorno del cazzo Unire l’utero al dilettevole Via col ventre

Messicani
Tre messicani sono seduti all’ombra dei loro sombreri e fanno la siesta; ad un tratto uno dice agli altri: -Amigos, inventiamo un suego per passare el tempo?
Gli altri due accettano ed i tre si mettono a pensare. Dopo pochi minuti uno dice: -Amigos, ho inventado un suego!
e gli altri due: -Che suego?
-Il calcio- -E come se suega?
-Ci vogliono 22 giocatori, un arbitro, 2 guardialinee, una palla...
I due subito: -No no, troppo compliqueto.
e tornano a pensare. Dopo pochi minuti il secondo dice: -Amigos, ho inventado un suego!
e gli altri due: -Che suego?
-Il tennis- -E come se suega?
-Ci vogliono due giocatori, due racchette, una rete, un arbitro...
-No no, troppo compliqueto.- e tornano a pensare. Dopo pochi minuti il terzo dice: -Amigos, ho inventado un suego!
e gli altri due: -Che suego?
-Il golf -E come se suega?
-Ci vogliono: una mazza, due palle ed un buco.
Il primo dice:-Io metto la mazza.
Il secondo dice:-Io metto le palle.
Il terzo dice:-E io non suego!!!

Omosex
Ci sono tre omosessuali seduti ad una bar che, come tante altre persone, sognano una vincita milionaria alla schedina. Uno chiede agli altri: -Cosa fareste voi con un milione di Euro?
Il primo di riflesso dice: -Io comprerei un bell’appartamento con 150 mila Euro e spenderei i rimanenti a uomini, ne cambierei uno al giorno!
Il secondo dice: -Tu sei matto a spendere 850 mila Euro a uomini; io comprerei una bella villa da 500 mila Euro e con i rimanenti me ne andrei a Ibiza a farmi inchiappettare.
Il terzo dice: -Voi due siete matti a spendere così tanti soldi per andare a uomini, io mi faccio l’abbonamento dell’Inter e vedrete quante inculate che prendo!!!

Ronaldo
Dopo l’ennesimo infortunio, i tifosi di Ronaldo decidono di fargli una sorpresa. Per consolarlo dalle delusioni, sapendo che é molto cattolico decidono utilizzando la magia bianca di metterlo in contatto con Gesù attraverso un sogno.
Durante la notte puntualmente, Ronaldo vede Gesù in sogno e chiede:
-Vorrei una grande autostrada, tutta diritta che partendo da Milano arrivi fino a Rio de Janeiro attraversando l’oceano.
Gesù pensandoci un pò spiega a Ronaldo che quel desiderio é di una portata enorme e glie ne fa scegliere un altro meno impegnativo.
Ronaldo dopo qualche minuto di riflessione riferisce a Gesù che il suo secondo desiderio riguarda la vita professionale:
-Vorrei vincere onestamente lo scudetto davanti alla Juventus!
Gesù impallidito, con voce flebile si rivolge a Ronaldo e chiede:
-Da quante corsie la vuoi l’autostrada?

Armeria
Un tizio entra in armeria e chiede di poter vedere dei mirini.
Il negoziante:” Ecco, con questi puo’ vedere sino a casa mia su quella collina!” Il cliente lo prova e poi si mette a ridere.
“Ci sono un uomo e una donna che si inseguono nudi per casa!” Il negoziante:” Allora le regalo due pallottole. Miri alla testa di mia moglie e al cazzo dell’uomo!” Il cliente ,ancora intento a guardare nel mirino, gli risponde:”Be’, ne basta solo 1!”


La micia
Una vecchia signora ha la micia che perde il pelo quindi, telefona al veterinario ma, nel comporre il numero risponde il ciclista.
-Pronto, senta, la mia micia perde il pelo, cosa devo fare?
-Se la sua micia perde il pelo ci sono due soluzioni, o cambia sella o pedala più piano!!!

Un tale entra in un bar e fa: -Un succo di frutta al fico!
Mi spiace, ma succhi di frutta al fico non ne abbiamo.
Ma che hai capito’ Il fico sono io!!-

In macelleria
Una vecchietta entra dal macellaio e gli chiede: -Senta...ha del fegato?- -Certo signora.- La signora tira su la gonna: -E allora leccami questa!!

Facoltà di giurisprudenza: esame di codice di procedura civile.
Il professore esordisce con una domanda: -Dunque...mi saprebbe dire che cos’é la frode?
-Una frode é se lei mi boccia!
-Cooome?! Come sarebbe a dire?!?
-La frode si ha quando uno aprofitta dell’ignoranza altrui e lo danneggia.

Disquisizioni
Tre ingegneri discutono sulla natura del corpo umano. Uno di loro dice: -E’ ovvio che chi l’ha fatto era un ingegnere meccanico, con tutte quelle articolazioni e le ossa che sostengono.- -No no- Dice il secondo: -Lo ha fatto sicuramente un ingegnere elettronico, guardate le connessioni nervose ed il sistema celebrale.- -No, nessuno dei due- dice il terzo: E stato sicuramente un ingegnere civile; solo loro possono mettere una discarica tossica in parte ad una zona ricreativa.

Esami
Un professore di vecchio stampo sta interrogando un candidato durante l’esame; ad un certo punto, dopo qualche risposta incerta e biascicata, il professore interviene interrompendo ed esclama con aria spocchiosa: -Assistente, porti della biada per l’asino!
E lo studente: -Per me una birra, grazie!-

C'e' buio qui
Una signora si incontra sempre con il suo amante quando il marito e' al lavoro.
Un giorno che il marito torna a casa inaspettatamente prima, la donna nasconde l'amante nell'armadio, dove era gia' nascosto per gioco il figlio della donna di nove anni...
Il bambino fa: "C'e' buio qui"
E l'uomo:"Gia'"
Bambino: "Ho qui una palla da baseball"
Uomo: "Ah..."
Bambino: "Vuoi comprarla???"
Uomo: "No..".
Bambino: "Mio padre e' qui fuori, sai??"
Uomo: "Ok, quanto vuoi??"
Bambino: "200 euro"!
La settimana dopo la scena si ripete: la donna deve richiudere l'amante nell'armadio e qui c'e' di nuovo il figlio.
Bambino: "C'e' buio qui"
Uomo:"Gia'"
Bambino: "Ho qui un guanto da baseball"
Uomo: "Ah...si?"
Bambino: "Vuoi comprarlo???"
Uomo: "No..".
Bambino: "Mio padre e' qui fuori, sai??"
Uomo: "Ok, quanto vuoi??"
Bambino: "500 euro"
Uomo: "Ok"
Qualche giorno dopo il padre fa al figlio: "Prendi la palla e il guanto
che andiamo a giocare a baseball!!"
Ma il bambino risponde: "Non ce li ho piu' li ho venduti...."
E il padre chiede: "Venduti?? Per quanto??"
"700 euro in tutto!"
"Ma e' terribile: non costavano tutto quel denaro. Adesso ti andrai a confessare per questo imbroglio!!"
Il padre accompagna il figlio al confessionale e chiude la porta.
Bambino: "C'e' buio qui"
Prete: "Ancora 'sta cazzo di storia?"

Al cinema.
Un tizio, in platea, continua a fare versi strani e a disturbare il pubblico.
Haaaoooo hoohh huuuuooouuu...
Ad un certo punto la maschera si avvicina al tipo, gli punta la torcia in faccia e lo rimprovera:
- "Allora, la finiamo di fare sto casino? La smette di fare tutti questi versacci? Mi faccia vedere il biglietto!"
Il tizio gli porge il tagliando, la maschera lo prende e lo controlla.
- "Ma quì c'é scritto Galleria. Cosa ci fa lei in platea?"
- "Scivolatoooo"

Brevi

Se vuoi andare contro corrente ma non riesci ad entrare nella presa
se il lupo perde il pelo ma l’ape si fa la ceretta
se vi sentite due gocce d’acqua e tutti vi prendono a ombrellate
se con la mano la sfiori ma col cric la centri in pieno
se l’occasione fa l’uomo ladro ma le auto sono tutte nuove
se i topi ballano ma il gatto sta alla consolle
se ti senti di troppo ma non sai a chi dirlo...
...allora continua a leggere

Quando moriremo diventeremo tutti polvere... tranne te che sei frocio e diventerai cipria.

Oroscopo 2002. Lavoro: Gli astri ti sorridono. Salute: Gli astri ti sorridono. Sesso: Gli astri stanno ancora ridendo!

All’elettricista non far sapere quanto é buono il voltaggio con l’ampere...

Guardo il sole e vedo te, guardo la luna e vedo te, guardo il mare e vedo te, vedo una fika ke passa e vedo te... cazzo spostati!!!

Il sesso provoca frustrazioni, nevrosi, malattie. C’è da stupirsi che lo si pratichi ancora.

-Dottò, me fa mmala tutto o’stommaco.
-Allo sterno?
No Dottò, allo interno!

Sulla spiaggia.
- Papà, mi compri un materassino a forma di bagnino?
- Ma figliolo, non esistono materassini di quella forma.
- Ma papà, la mamma ne sta gonfiando uno laggiù dietro gli scogli!

Dichiarazione dell’Avvocato Agnelli:
-E’ ingiusta questa accusa di avev vubato il campionato, abbiamo le fattuve di acquisto di tutti gli avbitvi.

Due carabinieri sono in vacanza in Florida. Durante una visita alle paludi si siedono su un pontile per mangiarsi un panino. All’improvviso uno si gira verso il collega e fa:
- Aiuto, un alligatore mi ha strappato una gamba!!!
L’amico impaurito: - Quale?
- E che ne so? Questi alligatori si assomigliano tutti...

Un appuntato:
- Marescia’ guardi... una “elicottera”!
- Ignorante, è un elicottero!
- Minchia marescia’ che vista che avete!!!

Differenza fra il calcio maschile e quello femminile: in quello femminile non ci sono i falli!

Perché non bisogna raccontare una barzelletta ad un carabiniere di venerdì?
Perché altrimenti si mette a ridere la Domenica in Chiesa.

Perché un carabiniere torna al botteghino del cinema almeno dieci volte?
Perché c’é un tizio all’ingresso che continua a strappargli i biglietti.

Quanti uomini occorrono per cambiare un rotolo di carta igienica?
Nessuno lo sa, non e’ mai accaduto

Perché le donne sposate sono più grasse delle single?
l single prima guardano nel frigo e poi vanno a letto, le sposate fanno il contrario.

Spezziamo un’arancia in favore dei fruttivendoli.

Ti hanno mai detto che somigli a R. Gere? No? Ci credo.

Cosa ci fanno undici sampdoriani dietro al bagno?
I retrocessi!

Colmo di una donna frigida: dire “Insomma, deciditi! Dentro o fuori!
Tutto questo su e giù mi da’ fastidio!”.

Colmo per una donna diffidente: farselo mettere per iscritto.

Colmo del prete: non poter mostrare la potenza del proprio organo!

Diario di un informatico: “Caro diario, oggi ho fatto all’amore con CONTROL, domani proverò CAPS LOCK”.

Che cosa ha detto la moglie di Bill Gates la prima notte di nozze?
Veramente MICRO e SOFT...

Non provare mai a spiegare il computer a un profano. E’ più facile spiegare il sesso a una vergine!

Cibo “Qual è il cibo che fa diminuire la frequenza dei rapporti sessuali della coppia?” “La torta nuziale!”

Perché Mosé si fermò davanti al Mar Rosso?
Perché aspettava il Mar Verde.

L’aborto non lo accetto; certe cose non riesco a concepirle.

TITOLI DA PRIMA PAGINA
1. Capoufficio condannato per molestie sessuali. Aveva detto: “Signorina, voglio quel rapporto sulla mia scrivania entro le 9”.
2. Grave incidente d’auto: perde il braccio destro. La polizia indaga sul sinistro.
3. Nota casa automobilistica costruirà auto senza portiere... ma con citofono!
4. Governo pratica drastici interventi sui tassi. Tasse incazzate.
5. Arrestato venditore abusivo di caldarroste. Aveva merce che scotta.
6. Spinto dal bisogno ruba un pacco di carta igienica.
7. Disegnatore fa cadere mina per terra : 22 morti.
8. Un uomo si butta dal 4° piano... viene raggiunto dai capelli 4 ore dopo... perché’ usava “MIM TUP” che ritarda la caduta dei capelli.

MO TE...
Ovvero, ma come minacciano ‘sti romani?
Mo te proietto er film de Van Damme in faccia.
Mo te faccio da’ tanti de quei punti che vinci la tovaja der Mulino Bianco.
Mo te do tanti de que’ carci che te arestano per vagabondaggio.
Mo te do ‘na cricca sur petto che te ce faccio venì ‘a nicchietta pe la Madonna.
Mo te cambio tarmente i conotati che tu’ madre nun te riconosce manco dalla puzza de’ piedi.
Mo te pio pe le recchie e te sgrullo come ‘n termometro.
Mo te do mezz’ora de schiaffi in cinque minuti.
Mo te ggiro ‘no schiaffo tarmente forte che mi pija foco la mano pe l’attrito co l’aria.

Perché?
- Perché “separato” si scrive tutto insieme quando “tutto insieme” si scrive separato?
- Perché “abbreviazione” è una parola cosi lunga?
- Perché i Kamikaze portano un casco?
- Da dove viene l’idea di sterilizzare l’ago della siringa che serve per l’iniezione fatale ad un condannato a morte?
- Perché i virus, che non hanno sesso, ci fottono così tanto?
- Come fanno i ciechi a sapere quando hanno finito di pulirsi quando vanno in bagno?
- In caso di guerra nucleare, l’elettromagnetismo prodotto dalle bombe termonucleari potrebbe rovinare le mie cassette video?
- Qual è il sinonimo di sinonimo?
- Perché non c’è un alimento per gatti al gusto di topo?
- Se niente si incolla al Teflon, come si è riusciti ad incollare questo alla padella?
- Perché le ballerine danzano sempre sulla punta dei piedi? Non sarebbe più semplice scritturare ballerine più alte?
- Voglio comprare un boomerang nuovo. Come faccio a sbarazzarmi di quello vecchio?
- Perché i negozi aperti 24 ore su 24 hanno la serratura?
- Perché gli aeroplani non vengono fatti con lo stesso materiale delle scatole nere degli aeroplani?
- Come si fa a sapere se una parola nel dizionario è scritta sbagliata?
- Come può avere dei nipoti Paperino se non ha né fratelli né sorelle?
- Adamo aveva l’ombelico?
- Se Superman è cosi furbo, perché si mette gli slip sopra i pantaloni?
- In un’automobile e in moto, l’aria all’interno dei pneumatici gira anch’essa?
- Se un gatto cade sempre dritto sulle proprie zampe, e una tartina imburrata cade sempre dalla parte del burro, cosa succede quando si incolla una tartina imburrata sulla schiena di un gatto e si lancia questo dalla finestra?
- Di che colore è un camaleonte quando si guarda nel ghiaccio?
- Se una navetta spaziale viaggia alla velocità della luce, i fari funzionano?

Non parlare al conducente
Stati Uniti d’America: “Non parlate al guidatore”
Germania: “E’ strettamente proibito parlare al guidatore”
Inghilterra: “Si richiede di trattenersi dal parlare al guidatore”
Scozia: “Cosa ci guadagni a parlare al guidatore?”
Italia: “Non rispondete al guidatore”

Lo schiavo si affeziona. L’impiegato no (Marcello Marchesi)

“Quale è il colmo per un tarlo?” “Rispettare le credenze antiche...”

Sposarsi Sposati sempre presto la mattina. In questo modo, se non funziona, non avrai perso inutilmente una giornata.

Quando Dio ha fatto l’uomo e la donna, non li ha brevettati.
Così da allora qualsiasi imbecille può fare altrettanto (G. B. Shaw)

Un quadrato iscritto in un circolo paga la quota di iscrizione?

Impara dagli errori dei tuoi genitori: usa il controllo delle nascite!

“Non prendertela se ti considerano mezzo scemo. Si vede che ti conoscono solo a metà”

Qual’é il colmo per un matematico? Trovare la sua metà con un terzo.

Qual’é il colmo per le bottiglie d’acqua? Un litro e mezzo, alcune anche due.

Sai che differenza c’é tra una donna e uno specchio? Lo specchio riflette senza parlare mentre la donna parla senza riflettere.

Che differenza c’é tra la fica e i soldatini?
-Non lo so.
- Bravo...continua a giocare con i soldatini!!!

Qual’é la differenza tra Saddam Hussein e una moglie divorziata?
Le richieste di Saddam Hussein sono ragionevoli.

Quando un uomo dice sozzerie ad una donna é molestia sessuale.
Quando una donna dice sozzerie ad un uomo... sono 2 Euro al minuto

“Dottore, un mio amico dice di farne 10 al giorno”. “Lo dica pure lei!”.

l cicloamatore e’ un dongiovanni che corteggia solo donne mestruate ?

Una signora in un sexy shop: “Vorrei un fallo di gomma”. Il gestore: “Ne abbiamo di tutti i tipi, dimensioni e colori. Quale vuole?”. “Voglio quello rosso”. “No, quello non e’ in vendita”. “E perché?”. “Perché e’ l’estintore!”.

Sotto la gonna non portava gli slip. Come me ne sono accorto? Aveva la forfora sulle scarpe!

Le donne odiano l’autunno perché cadono i marroni, volano via gli uccelli e scende la nebbia per cui non si vede più un cazzo!

Perché gli uomini preferiscono l’estate? Perché e’ calda e umida.

Perché alle donne piace l’inverno? Perché e’ lungo e rigido!

Una donna e’ una donna fino al giorno in cui muore; un uomo e’ un uomo finché ci riesce.

Perché le donne hanno la vagina? Perché se non l’avessero nessuno vorrebbe parlarci!

Una ragazza di buona famiglia sta avendo il suo primo rapporto sessuale: “Aaaaahhh, ooooohhh, uuuuuhhhhh... giungoooo!”.

Una bellissima bionda entra in un negozio di lusso e paga con un biglietto da 100.000 lire. La commessa: “Ma e’ falso!”. E la bionda: “Maledetto porco! Mi ha violentata!”.

Oggi sono più conosciuto: faccio cilecca con donne più belle (Woody Allen).

E’ da tempo che sospetto che nel rapporto con la mia fidanzata c’e’ qualcosa che non và. Ad esempio alcuni giorni fa durante un romantico week-end stavamo facendo l’amore quando le ho chiesto “Sei venuta?”. E lei: “Dove?!”.

Due medici dopo un congresso scopano a letto. Alla fine lui dice: “Dalla abilità delle tue mani scommetto che sei ginecologa!”. Lei: “E tu anestesista!”. “Ma come fai a dirlo?”. Lei: “Non ho sentito un cazzo!”.

“Dottoressa, sono sempre eccitato, giorno e notte, mi dia qualcosa”.
“Due milioni al mese, vitto e alloggio”.

Bonsai era così basso che al posto dei capelli gli crescevano i peli del pube.
Quando vide un preservativo per la prima volta lo indossò e fece la corsa nei sacchi.
Tentarono di sparargli ma non lo colpirono. Avevano sparato ad altezza d'uomo.

Sono le pecore di Burano che producono la lana di vetro?
(autore sconosciuto)

Avv: Cosa fu la prima cosa che le disse suo marito appena
svegliato?
Teste: Mi disse: "Dove sono Cathy?"
Avv: E perchè lei si arrabbiò?
Teste: Io mi chiamo Susan.

Grandi questioni: le galline terrorizzate fanno le uova alla choc?

"Sapete perché è stata presa a modello una donna per fare la Statua della Libertà?
"Perché serviva una testa vuota dove mettere l'osservatorio panoramico..."

Finalmente ho trovato un imbianchino come si deve: preciso, onesto, coscienzioso... e fa anche servizio a domicilio.

Ha un sedere così grande che se scorreggia su una balla di
coriandoli è Carnevale per un mese!

Gli ultimi saranno i primi, ma lo sportello chiude alle 12.

"Se ti tocco che fai?"
"Chiamo il nonno"
"Se ti bacio che fai?"
"Chiamo il nonno"
"Se ti spoglio che fai?"
"Chiamo il nonno"
"Ma perché proprio il nonno?"
"Perché è sordo"

Qualunque cretino con 7 dollari in tasca mi ha visto nuda davanti e dietro: ora quel cretino ha sette dollari in meno e io qualche milione di dollari in più.
(Sharon Stone)

"Lei non c'entra" come dissero a Ferrara davanti a una cabina telefonica.
(Benigni)

Elettori! Elettrici! Elettrauto!

Coerenza: Amava gli animali. Quando si accorse che il leone stava per mangiarlo, mise in tasca un alka-seltzer.

In tribunale:
Avv: Quando compie gli anni?
Teste: Il 15 luglio.
Avv: Di quale anno?
Teste: Tutti gli anni.

Quanti puntini ci sono dentro a un bottiglino d'inchiostro? 5246!
Oppure uno solo, grosso come una pizza!

Insulti cattivi:
tua sorella è così piatta che la puoi mandare per fax e sul petto si è fatta tatuare la scritta "davanti"

L'altra notte la squadra narcotici ha arrestato sull'autostrada Milano-Serravalle un pneumatico, perché continuava a bucarsi

Quando una donna dice che soffre chiedete: "Con l'apostrofo o senza?"

Pipino detto il 'Breve' sposò Ermengarda detta la 'Delusa' e insieme misero al mondo Pipone detto il 'Solitario'

Qual è il colmo della sfiga? Pare che Polifemo fosse strabico...

"Non ce la faccio più..." disse quello che la faceva nelle ortiche

Al mare:
Una coppia: "andiamo a farci il bagno!"
Madre e figlio: "andiamo a farci il bagnetto!"
Due gay: "andiamo a farci il bagnino!"

Il maschio è come la neve: non si sa quando viene nè quanto dura e
nemmeno quanti centimetri ne arrivano...!

Le erezioni sono come le promesse, si fanno in fretta ma si mantengono a fatica.

Che differenza c' è tra un pipistrello e un pisello?
Nessuna:si rannicchiano col freddo, riposano di giorno, dormono appesi a testa in giù e amano le caverne umide...

Mamma, lo sai che la nostra cameriera è un angelo? Era sul letto ed urlava "Dio vengo!"....meno male che papà la teneva per il culo, altrimenti volava in cielo!

Cappuccetto Rosso dice alla nonna: "che bocca grande che hai...!"
La nonna: " CAZZO ma gheto visto che rassa de tega che gà to nono?!"

I 7 nani drogati: Sniffalo, Calalo, Smezzalo, Rollalo, Fumalo, Scaldalo, Bucalo...chi manca? Spaccianeve!!!

Dal barbiere:
- "Mi tagli i capelli a figa di gatta!"
- "A figa di gatta?"
- "Sì, visto che l'ultima volta me li ha tagliati a cazzo di cane!"

Uno spermatozoo si affaccia dalla punta del pisello con le valigie in mano, e gli chiedono:
-"Dove vai?"
Lo spermatozoo:
-"Che domande...mi levo dai coglioni!"

Sulla spiaggia un ragazzo dice ad una ragazza: "Perchè non fai il bagno?"
La ragazza: "Ho le mie cose!"
Lui risponde: "Vai, te le guardo io!"

Intervista a Cicciolina:
Giornalista: "Cicciolina, ci dìa una definizione di sperma..."
Cicciolina: "Un momento...ce l'ho sulla punta della lingua!"

Tra due ragazze:
"Ma spiegami...come hai fatto a rimanere vergine fino al matrimonio?"
"Beh, sai...è tutta questione di culo...!"

Il dottore al paziente: "Lei ha un testicolo di legno e uno di ferro...ha mai avuto problemi?"
"No, ho due figli fantastici: Pinocchio va a scuola, Mazinga all'asilo!!"

Due bimbi: "E' morta zia, ha dato cuore, occhi, polmoni, milza, e reni, e ha fatto felice sette persone!"
"Invece mia sorella è viva, dà solo il culo e fa felice un sacco di gente!"

"Sai dove va Kinder Pinguì quando muore?"
"No."
"Nel Kinder Paradiso!
Sai perchè?"
"No."
"Perchè è stato Kinder Bueno!
E lo sai come è morto?"
"No."
"Si è schiantato con la sua Fiesta contro un Tronky!
Lo sapevi?"
"No."
"Kinder Sorpresa!"

Fata Turchina: "Pinocchio, se non stai buono dico a tutti che c'hai l'uccello di legno...!"
Pinocchio: "E io dico a tutti che hai il culo pieno di schegge!"

Un bambino all'altro: "Io da grande coltiverò un terreno di peli!"
L'altro bambino: "Perchè?"
"Perchè mia sorella ne ha solo un triangolino ma guadagna un sacco...!"

In convento:
Madre Superiora alle suore: "Sorelle, stasera a cena carote..."
Le sorelle: "Yahoo!"
La Madre: "Grattuggiate..."
Le sorelle: "Uffa!"

---------------------------------------------------------------------------------------

Altre cose che sono arrivate via mail....

TEST SULLA PERSONALITÀ CHE CREDI DI AVERE!

E’ molto interessante. Fatelo in un attimo, sono solo 4 domande cretine e le risposte ti sorprenderanno.
TEST SULLA PERSONALITÀ: SOLTANTO UN DESIDERIO PER OGNI PERSONA......
Eseguilo e non barare andando in avanti prima del previsto!
Ti sorprenderai con alcune delle risposte. Dirai “Capperi!! Questa proprio non mela aspettavo!! Che figata”
La Mente e come un prosciutto; lavora meglio quando é cotta.
Si puo anche dire che la mente é come la figa; lavora meglio quando é aperta.
La tua anima é come il culo; tienila stretta!
Questo test e divertente, ma dovrai seguire le istruzioni in modo preciso.
Spremi un desiderio prima di iniziare.
Avvertimento! Rispondi al questionario man mano che arrivano le domande.
Non é difficile e poi non sei mica scemo. No?
Ci sono solo 4 domande, e se guardi il tutto prima di finire non potrai ottenere risultati onesti.
Scendi lentamente e fai gli esercizi.
Non guardare in avanti.
Trovati una matita e un pezzo di carta (va bene anche un foglietto e una biro) per scrivere le tue risposte.
Ti servirà alla fine.
Questo questionario e molto pronostico e ritroverai te stesso. (se ti sei gia perso consulta il sito http://dovesono?.hut)

1.- Ordina i seguenti 5 animali d’accordo alle tue preferenze:
Mucca pazza, Tigre scema, Pecora aftica, Cavallo pirla , Maiale rincoglionito

2.- Scrivi una parola che descriva, secondo te, ciascuno dei seguenti esseri:
Protozoo, Ameba, Emuk, acido acetilsalicilico, Succo di verza

3.- Pensa a qualcuno (che ti conosca e sia importante per te) che tu possa rapportare ai seguenti colori:
(Per favore non ripetere la stessa risposta due volte)(fammi il piacere)(va bene?)(mi raccomando)(sii serio)(hai capito?).
Nomina soltanto una persona per ogni colore.
Vermiglio, Ciano, Pervinca, Sandalo, Blu oltralpe

4.- Finalmente, indica il tuo numero favorito ed il giorno
della settimana che preferisci.
Hai finito? (era ora)

Assicurati che le tue risposte siano VERAMENTE quello che
senti...
Ultima occasione...
Guarda le interpretazioni qui sotto, ma prima, esprimi ancora il tuo desiderio.

1.- Qui si definiscono le priorità della tua vita:
Mucca pazza : significa la carriera
Tigre scema : significa l’orgoglio
Pecora aftica: significa l’amore
Cavallo pirla: significa la famiglia
Maiale rincoglionito: significa il denaro
2.- La descrizione del protozoo si riferisce alla tua personalità.
La descrizione dell’ameba definisce la caratteristica della tua coppia.
La descrizione dell’emuk definisce il tuo concetto sui tuoi nemici..
La descrizione dell’acido e la tua interpretazione del sesso..
La descrizione del succo di verza e la tua vita.

3.- Vermiglio: qualcuno che non dimenticherai mai
Ciano: qualcuno che consideri il tuo vero amico
Pervinca: qualcuno che ami veramente
Sandalo: la tua anima gemella
Blu oltralpe: una persona che ricorderai per il resto della tua vita.

4.- Devi inviare questo messaggio a tante persone pari al tuo numero
favorito moltiplicato per 4567 ed il tuo desiderio avverrà il giorno della
settimana da te scelto entro 99 anni

Tutto questo e quello che il Dalai Lama ha detto sul millennio, ci vogliono solo alcuni minuti per leggerlo e pensare. Il “mantra” deve uscire dalle tue orecchie entro le prossime 56789 ore.
Avrai una sorpresa molto gradita. (una pippa omaggio per lui e una leccatina di passera per lei)
Questo test e vero nonostante tu non sia superstizioso.

---------------------------------------------------------------------------------------

Come si chiama il più brutto uomo giapponede?
Sushito Nakakata

Come si chiama il più grande pervertito congolese?
Tazzanno Nazinna.

Come si chiama il più grande pervertito ed indeciso congolese?
Kezinna Tazzanno.

Come si chiama la moglie del lanciatore di coltelli giapponese?
Sotu Tantayo.

Come si chiama il più noto esperto di fitness giapponese?
Kakapoco Kifapocomoto.

Come si chiama la più grande prostituta giapponese?
Lafica Mifuma

Come si chiama il più abile sciatore giapponese?
Horoto Yataki

Come si chiama la più grande prostituta italiana?
Nara Bocchi, per i clienti Bocchi Nara!

SMS

Sms news: Arrivano gli alieni! Sembra che cerchino forme di vita intelligenti! Nasconditi...! Non possiamo fare figure di merda!!!

Sono un piccolo alieno e sono dentro il tuo telefonino. In questo momento mi stai toccando il pisello; é inutile che stacchi il dito, tanto sono già venuto, grazie.

Oggi é la festa dell AIDO, Associazione Italiana Donatori Organi, fai anche tu un opera buona, vai a dare via il culo!

L’omosessualità é una scelta di vita che dobbiamo tollerare. Dimostrati solidale e fai come me, invia questo messaggio ad un amico finocchio.

E’ stato trovato un cadavere carbonizzato senza cervello e col pene piccolissimo. Per favore mandami un sms e fammi sapere che sei vivo.

Questo SMS é partito dal centro di ricerca spaziale area 51 (USA) alla ricerca di forme di vita intelligente. Adesso che é arrivato a te la missione é fallita.

Varie

NON SOLO MURPHY

- Leggi di Goldenstern: Prendi sempre un avvocato ricco. Non comprare mai da un commerciante ricco.
- Legge di Flugg: Quando c'è bisogno di toccar ferro o legno, ci si accorge che il mondo è fatto di alluminio e vinile.
- Legge di Hitchison: Se un problema necessita di assoluta concentrazione, simultaneamente interverrà una distrazione assolutamente irresistibile.
- Legge di Jana sulla dinamica telefonica: La telefonata che hai aspettato per ore giunge non appena sei uscita.
- Legge di Savignano sul mailing: Se non scrivi per lamentarti, il prodotto che hai ordinato non arriverà mai. Se scrivi per lamentarti, il prodotto arriverà prima che la tua lettera giunga a destinazione.
- Legge di Van Roy: I giocattoli infrangibili servono a rompere gli altri giocattoli.
- Legge di Skoff: I bambini non rovesciano mai niente sui pavimenti sporchi.
- Regola di Bob sugli elettrodomestici: L'uomo delle riparazioni non avrà mai visto un modello simile al vostro.
- Legge di Leautaud: Quando non si hanno più capelli, si trovano ridicoli i capelli lunghi.
- Legge dell'ineffabile: Non appena si nomina qualcosa... se è buono, sparisce... se è cattivo, succede.
- Legge di Foria: Quando credi di essere in una botte di ferro qualcuno ha trovato un trapano.

---------------------------------------------------------------------------------------

DELIRIO DI HI-TECH

Ovvero: i primi segni dell'abuso di tecnologia.

1. Pensi che le seppie, oltre che a getto d'inchiostro, esistano in versione laser.
2. Tenti di mandare e-mail al forno a microonde.
3. Usi il verbo “downloadare” per chiedere una mano a scaricare la spesa dalla macchina.
4. Non guardi più dalla finestra appena sveglio, perché temi sia pay-per-view.
5. Quando scrivi di pugno cerchi di salvare ogni tanto, ma non trovi il comando.
6. Non scendi dall’auto fino a quando non compare la scritta GAME OVER.
7. Sull’onda dell’entusiasmo hai concesso alla colf che ti pulisce la casa di farlo con il telelavoro da casa sua.
8. Quando stiri impugni il ferro come un mouse e cerchi di cliccare sulle pieghe come fossero ipertestuali.
9. Quando guardi una partita in televisione, cerchi di interagire con un joystick.
10. In ascensore dopo aver premuto il pulsante del piano, cerchi il tasto “Invio”.
11. Cerchi di inserire la password per far funzionare il microonde.
12. Non fai un solitario con carte vere da anni.
13.Chiedi via email ai tuoi colleghi nel tavolo di fianco se vogliono andare al bar, e loro rispondono via mail “ok, dammi cinque minuti”.
14. Hai una lista di 15 numeri diversi per chiamare la tua famiglia composta da 3 persone
15. Chatti varie volte al giorno con uno che vive in Sud America, ma quest’anno non hai mai parlato col tuo vicino di casa.
16. Compri un computer e la settimana dopo é obsoleto.
17. Il motivo per cui perdi di vista gli amici é che non hanno un indirizzo e-mail.
18. Chiami le Poste Italiane “snail mail”.
19. Per te essere organizzato significa avere post-it colorati.
20. La maggior parte delle barzellette che conosci le hai lette via e-mail.
21. Quando vai a casa dopo una lunga giornata di lavoro, rispondi al telefono dicendo il nome della ditta.
22. Quando fai telefonate da casa, per sbaglio premi 0 per prendere linea e telefoni alle Bermuda.
23. Sei seduto alla stessa scrivania da 4 anni, e hai lavorato per tre ditte diverse.
24. La targa della ditta é attaccata col velcro.
25. La peggiore cosa di un crash del computer é la perdita delle tue barzellette migliori.
26. E’ buio quando vai al lavoro e quando vai a casa, anche in estate.
27. Sai esattamente il numero di giorni che mancano alla pensione, fino al prossimo cambio di legislazione.
28. Vedi una persona ben vestita e distinta, e capisci che é un visitatore.
29. Il buffet dei meeting é la tua dieta abituale.
30. Essere ammalati significa non poter camminare o essere all’ospedale.
31. “Ferie” é qualcosa che rimandi all’anno prossimo, o un assegno che prendi in gennaio.
32. I tuoi genitori ti descrivono come “uno che lavora coi computer”.
33. Il motivo per cui riconosci i tuoi figli é che hai la loro foto sul tavolo.
34. Hai letto questo elenco continuando ad annuire.
35. Stai pensando di “forwardare” ad altri questo elenco

---------------------------------------------------------------------------------------

Dicono gli uomini:

Donna BLUFF: Di solito si addobba da vera zoccola. Scarpe con tacco a spillo di metallo, scollatura ombelicale, profumo alla passera, calze autoreggenti con delle frecce al posto della riga dietro che indicano “Per di qua”, Labbra rifatte... te le porti a letto e scopri che
1) Sono vergini
2) Fanno i pompini usando i denti e creando il vuoto spinto (un dolore!!!)
3) Spengono la luce
4) Non gradiscono che ti guardi allo specchio mentre te le scopi.

Donna EMANCIPATA: Solitamente carina, intellettuale, Occhiali neri, Segue corsi di Campana Tibetana, Tatuata, A letto ci sa fare. Non ti farebbe mai qualcosa che si possa definire tipicamente femminile... tipo una cenetta, lavarti i calzini, la colazione (anche se sei a casa sua) ma.... si aspetta da te tutto quello che si può’ definire tipicamente maschile tipo... andarla a prendere in auto perché’ Milano di questi tempi... Mazzi di fiori... pagarle la cena... pagarle il cinema... pagarle il drink... entrare per primo in un locale pubblico, portarle la borsa della spesa, porgerle il cappotto ed aiutarla a indossarlo... eccheccazzo!
Solitamente questa categoria sconfina con quella della donna in PSICANALISI.

Donna in PSICANALISI (o da PSICANALISI): Di solito emancipata, Carina, Intellettuale, leggermente alternativa, ascolta Radio Popolare, a letto portentosa, affettuosa, partecipe,...e ti chiedi...ma a 30 anni perché’ e’ ancora sola?... Edipo a GoGo !!

Donna AFFIDABILE, ONESTA e FEDELE: Purtroppo appartenenti a questa categoria ne ho conosciuta solo una (Ciao Marina)...peccato per l’Edipo e la sindrome di WORVERK

Donna STRONZA: Solitamente e’ una figa di livello (fisicamente !)... tutti i tuoi amici se la vorrebbero trombare. Tu segretamente lo vorresti, ma non lo dai a vedere perché’ ti sta sul cazzo che una donna possa giocare cosi’ liberamente con gli elementari istinti degli uomini. Lei ci resta male che tu non te la vuoi scopare....ed inizia a sfoderare le sue armi. Fa la carina, sembra restarci male se quando lei chiama ti fai negare, guarda solo te, ti chiede di uscire....
Ad un certo punto tu sei “cotto”...yuppie... si tromba... non mi sembra vero!!!!!...... infatti..... non si tromberà’ mai.

Donna BLUFF N.2: A letto sono dei veri uragani... Le prime volte che ci vai ti senti quasi usato (strana esperienza per un uomo).... a volte ti telefonano e si masturbano al telefono con ortaggi vari (GIURO!)....e qui tu dici... OK e’ quello che cercavo in questo periodo della mia vita... niente storie solo sesso. Ma poi avviene il dramma : 1) Dopo il sesso Iniziano a chiamarti passerotto e marmottino e ti guardano con sguardo da Bambi ...il che in me smuove tutta una serie di sensi di colpa;
2) Cercano di portarti a casa loro per presentarti la mamma;
3) Alla terza settimana che la frequenti (In Novembre) ti chiedono...”Cosa fai quest’estate? Andiamo via assieme”?
4) Dopo la tromba, vogliono restare in posizione fetale per ore , con te che le abbracci da dietro... se poi dopo ti viene il formicolio e ti muovi ..”c'è’ qualcosa che non va?”

Donna ROULETTE RUSSA: Stranamente sono acculturate, la maggior parte delle
donne ROULETTE che conosco sono laureate in architettura... prima di scopare tiri fuori il goldone... lei lo vede e dice “ma guarda che non serve... io di te mi fido... si vede che sei una persona OK” a quel punto mi faccio una sega e le mando a fare in culo.
Mi stanno troppo sul cazzo... ignoranti!!

Donna IDEALE: Bassa (piú’ o meno fino alla tua cintura), testa piatta (per appoggiarci sopra la birra), orecchie a “Maniglia” per prenderle e... ahhhhhh


Donna IDEALE N.2: Spiritosa... tipo quando in piena estate in macchina ti dice “Tira su il finestrino presto!” per poi scoreggiare (Ciao Pippola)
Carina, sincera, onesta ,intelligente, molto carina, ottimista, tenera, affidabile, spontanea, romantica, focosa, tenera e... fidanzata col tuo migliore amico!

Dicono le donne:

uomo-sesso: quello che ti andrebbe di scopartelo sempre ma alla fine sei piú’ brava tu e scopri anche che e’ ritardato
uomo-intellettuale: quello che fa tanto l’intelligente, un po’ goffo scopa benino ma non fa mai niente che sia un po’ interessante.
uomo-colla: quello disperato, di solito brutto o grasso o cmq complessato che non vale molto come divertimento ma ti fa sentire importante, anche perché’ a fianco a lui sembri una cima
uomo-piattola: quello dove vai, con chi vai, non ti vestire cosi’ che fa il geloso ma alla fine non gliene frega un cazzo, regge solo la parte per sembrare innamorato.
uomo-sentimento: che ti fa cosi’ tenerezza che non riesci neanche a scopartelo e quindi preferisci lasciarlo e prenderti un cane.
uomo-mistero: quello che quando sta zitto sembra pensi ai problemi dell’universo ed invece si sta scaccolando...
uomo-supporter: ovvero quello che ti capisce - si, piangi sulla mia spalla! -Intanto che ti tocco una tetta.
uomo-porco: quello che dice le porcate, rutta, scoreggia e poi te lo porti a letto e per mettersi il preservativo lo srotola prima...
>uomo-techno: quello te lo fai ore, che ha una resistenza spettacolare, ma di giorno lavora sui tetti e la cosa piú’ interessante che fa e’ telefonarti...
uomo-suicidio: triste, solo, famiglia di merda, povero....disperato....magari anche impotente e appena ti giri (scusa l’espressione) TE LO TRONCA NEL CULO
uomo letargo: quello che sogna, pensa di fare mille cose, ti fa volare nel suo universo, magari scopa anche benino, ma alla fine e’ sempre seduto al suo cazzo di pc a farsi seghette sul sito di play boy...
ed infine...
uomo-perfezione: ti vuole sinceramente bene, si preoccupa per te, si diverte con te, e’ inteligente, gentile, generoso, ed e’ ... GAY ... !!!

GIORNO IDEALE PER UNA DONNA

-08:15 Svegliarsi tra abbracci e baci.
-08:30 Pesare 5 chili in meno di ieri.
-08:45 Colazione a letto: succo di arance fresche e croissants.
-09:15 Fare un bagno caldo con olio da bagno alla fragranza di ninfea di stagno irlandese.
-10:00 Andare in palestra a fare esercizi con un allenatore privato bellissimo e simpatico.
-10:30 Parrucchiere, manicure e maschera facciale alle verdure tropicali.
-12:00 Pranzo con la migliore amica in un ristorantino con vista speciale sul lago alpino.
-12:45 Sapere che la moglie del tuo ex é ingrassata 30 chili.
-13:00 Shopping con un’amica con una carta di credito regalata da un ammiratore.
-15:00 Pennichella sul divano guardando la soap opera preferita.
-16:00 Una dozzina di rose rosse mandate da un ammiratore segreto.
-16:15 Quindici minuti di aerobica seguita da un leggero massaggio.
-17:30 Scegliere il vestito per cena e essere truccata da un truccatore frocio.
-19:00 Cena a lume di candela e poi ballare.
-21:30 Doccia calda da sola.
-22:00 Fare l’amore.
-23:00 Parlare di niente abbracciata a lui sul letto con toccatine e abbracciatine.
-23:15 Addormentarsi tra le sue forti e grandi braccia.

GIORNO IDEALE DI UN UOMO

-06:00 Sveglia che suona.
-06:15 Bocchino.
-06:30 Sigaretta, caffè e cagata mostruosa mentre si legge una rivista per soli uomini con sega finale.
-07:00 Colazione: cappuccino con gnocco fritto e prosciutto.
-07:30 Arrivo del taxi.
-07:45 Gin tonic all’aeroporto.
-08:15 Jet privato per Montecarlo.
-09:30 Taxi per il casinò.
-09:45 Seduto alla roulette.
-11:45 Pranzo: due dozzine di ostriche con una bottiglia di vino bianco a produzione limitata.
-12:15 Bocchino.
-12:30 Seduto ancora alla roulette e vincere un sacco di soldi.
-14:15 Taxi per andare in Hotel, due Gin tonic.
-14:30 Ingresso nell’Hotel più costoso di Montecarlo: pennichella davanti alla televisione dopo doccia calda e sega.
-15:15 Escursione in barca con equipaggio di fiche in topless.
-16:30 Riuscire a fare lesbiche due di loro e masturbarsi mentre beve champagne e si mangiano fragole.
-17:00 Di nuovo in camera di un Hotel a farsi fare un massaggio da una tailandese nuda.
-19:00 Sdraiato sul letto a guardare il telegiornale.
.19:30 Cena: aragosta, dom perignon del 69’, impepata di cozze e grigliata mista di pesce.
-21:00 Relax dopo cena con un Augler Cognac del 1789 e una canna di marocchino di prima qualità.
.22:00 Scopare con due diciottenni ninfomani.
-22:30 Scoprire che una di loro é trans e fregarsene.
-23:00 Massaggio e jacuzzi.
-23:45 Andare a letto.
-23:50 Scureggiare 4 o 5 volte e compiacersi della propria puzza.
-23:55 Sentire la TV in sottofondo e addormentarsi grattandosi i maroni.

---------------------------------------------------------------------------------------

L’ITALIANO DELLE DONNE

Si= No.
Forse= No.
Mi dispiace= Ti dispiacerà.
Abbiamo bisogno= Voglio.
Decidi tu= La decisione giusta dovrebbe essere ovvia.
Fai come ti pare= La pagherai in seguito.
Dobbiamo parlare= Ho bisogno di lamentarmi di qualcosa.
Certo, fallo pure se vuoi= Non voglio che tu lo faccia.
Non sono arrabbiata= Certo che sono arrabbiata, stronzo!
Sei così mascolino= Hai bisogno di raderti.
Certo che stasera sei proprio carino con me= Possibile che pensi sempre al sesso?
Spegni la luce= ho la cellulite.
Questa cucina é così poco pratica= Voglio una casa nuova.
Voglio delle nuove tendine= e tappeti, e mobili, e carta da parati.
Ho sentito un rumore= Mi ero accorta che stavi per addormentarti.
Mi ami?= Sto per chiederti qualcosa di costoso.
Quanto mi ami?= Ho fatto qualcosa che non ti piacerà sentire.
Ho il sedere grosso?= Dimmi che sono stupenda.
Devi imparare a comunicare= Devi solo essere d’accordo con me.
Niente, davvero= E’ solo che sei uno stronzo.

L’ITALIANO DEGLI UOMINI

Ho fame= Ho fame.
Ho sonno= Ho sonno.
Sono stanco= Sono stanco.
Bel vestito= Bella gnocca!
Cosa c’é che non va?= Non vedo perché stai facendo una tragedia.
Cosa c’é che non va?= Attraverso quale insignificante trauma psicologico auto-inventato stai combattendo?
Si, mi piace il tuo taglio di capelli= Mi piacevano di più prima.
Si, mi piace il tuo taglio di capelli= Venticinque Euro e non é cambiato nulla!
Andiamo al cinema?= Mi piacerebbe fare sesso con te.
Posso portarti fuori a cena?= Mi piacerebbe fare sesso con te.
Posso chiamarti qualche volta?= Mi piacerebbe fare sesso con te.
Posso avere l’onore di un ballo?= Mi piacerebbe fare sesso con te.
Sembri tesa, ti faccio un massaggio?= Ti voglio accarezzare (mi piacerebbe fare sesso con te).
Cosa c’é che non va?= Immagino che di fare sesso stanotte non se ne parla...
Sono annoiato= Vuoi fare sesso con me?
Ti amo= Facciamo sesso, ora!
Ti amo anche io= Va bene, te l’ho detto, ma ora facciamo del sesso.
Parliamo= Sto cercando di fare una buona impressione su di te in modo che tu creda che sono una persona profonda e forse allora acconsentirai a fare sesso con me.
Mi sposerai?= Voglio che diventi illegale per te andare a letto con gli altri uomini.
Mi piace più quell’altro (mentre si fanno compere)= Prendi uno qualunque di questi cazzo di vestiti e andiamocene a casa (a fare sesso).

---------------------------------------------------------------------------------------

Matrimonio

Mia moglie ed io conosciamo il segreto per far durare il matrimonio
Due volte a settimana andiamo in un ristorante carino, beviamo del buon vino, buon cibo e ci godiamo la compagnia. lei va il martedí e io il venerdí
Dormiamo in letti separati. il mio è in Lombardia e il suo in Liguria
Porto mia moglie ovunque, ma lei riesce sempre a trovare la via del ritorno
Ho chiesto a mia moglie dove voleva andare per l’anniversario. “In qualche posto dove non vado da molto tempo” ha risposto. Cosí le ho suggerito di andare in cucina
Ci teniamo sempre per mano. Se la lascio andare comincia a spendere
Mia moglie ha detto che l’auto non andava bene perché c’era troppa acqua nel carburatore. Le ho chiesto dov’era l’auto e mi ha risposto “nel lago...”
Mia moglie fa una nuova dieta, cocco e banane. Non ha perso peso, ma ragazzi come si arrampica sugli alberi!!!
Ha fatto una maschera al fango ed è stata bellissima per due giorni. Poi ha tolto il fango
Ha inseguito il camion della nettezza urbana gridando: “sono in ritardo per l’immondizia?” e l’autista ha risposto “no, salta dentro”
Ricorda sempre... il matrimonio è la prima causa di divorzio
Non ho parlato a mia moglie per 18 mesi. Non osavo interromperla!!!
L’ultimo litigio è stato per causa mia. Mia moglie ha chiesto: “cosa c’è sulla tele?” ho risposto: “polvere”

---------------------------------------------------------------------------------------

MASTER PER UOMINI

L’importo dei corsi è da calcolare in base alle effettive necessità, si offrirà uno sconto per chi vorrà frequentare tutti i corsi. Obiettivo pedagogico: corso di formazione che permette agli uomini di sviluppare quella parte del cervello della quale ignorano l’esistenza.

Programma: 4 moduli di cui uno obbligatorio.

******** Modulo 1: corso obbligatorio *********

1. imparare a vivere senza la mamma (2000 ore) 2. la mia donna NON è mia mamma (350 ore) 3. capire che il calcio non è altro che uno sport (500 ore)

******** Modulo 2 : vita a due *********

1. avere bambini senza diventare geloso (50 ore) 2. smettere di dire cazzate quando la mia donna riceve i suoi amici (500ore) 3. vincere la sindrome del telecomando (550 ore) 4. non faccio pipì fuori dal water (100) (esercizi pratici con video) 5. comprendere che le scarpe non camminano mai da sole fino alla scarpiera!!!! (800 ore) 6. come arrivare fino al cesto dei panni sporchi senza perdersi........... (500ore) 7. come sopravvivere ad un raffreddore senza agonizzare

******* Modulo 3 : tempo libero *********

1. stirare in due tappe una camicia in meno di due ore (esercizi pratici) 2. digerire senza ruttare mentre lavo i piatti (esercizi pratici)

******* Modulo 4 : Corso di cucina *********

Livello 1 (principianti): gli elettrodomestici: * ON acceso * OFF spento

Livello 2 (avanzato): la mia prima quick soup senza bruciare la pentola.

Esercizi pratici: far bollire l’acqua prima di aggiungere gli spaghetti

TEMI DI APPROFONDIMENTO

A causa della complessità e difficoltà di comprensione dei temi, i corsi avranno un massimo di 8 iscritti.

TEMA 1: Il ferro da stiro: dalla lavatrice all’armadio, questo processo misterioso.

TEMA 2: I rischi di riempire il portacubetti di ghiaccio (dimostrazione con supporto di diapositive)

TEMA 3: Tu e l’elettricità: vantaggi economici del contattare un tecnico competente per le riparazioni (anche le piu’ basilari)

TEMA 4: Ultima scoperta scientifica: cucinare e buttare la spazzatura NON provoca nè impotenza nè tetraplegia (pratica in laboratorio)

TEMA 5: Perché non è reato regalarle fiori anche se sei già sposato con lei.

TEMA 6: Il rullo di carta igienica: “Nasce la carta igienica nel portarullo?” (Esposizioni sul tema della generazione spontanea)

TEMA 7: Come abbassare la tavoletta del bagno passo a passo (Teleconferenza con l’università di Harvard)

TEMA 8: perché non è necessario agitare le lenzuola dopo aver emesso gas intestinali (esercizi di riflessione in coppia)

TEMA 9: “Gli uomini che guidano possono chiedere informazioni ai passanti quando si perdono senza il rischio di sembrare impotenti?” (Testimonianze)

TEMA 10: I detersivi: dosi, consumi, applicazioni pratiche per evitare danni irreparabili alla casa.

TEMA 11: La lavatrice: questa grande sconosciuta.

TEMA 12: Differenze fondamentali tra il cesto della roba sporca e il suolo (esercizi in laboratori di musicoterapia)

TEMA 13: L’uomo nel posto del passeggero: “E’ geneticamente possibile non parlare o agitarsi convulsivamente mentre lei parcheggia?”

TEMA 14: La tazza della colazione: lievita da sé fino al lavandino? (Esercizi diretti da David Copperfield)

TEMA 15: Comunicazione extrasensoriale: Esercizi mentali in modo che quando gli si dice che qualcosa è nel cassetto dell’armadio non domandi: “in quale cassetto e di quale armadio?”.

---------------------------------------------------------------------------------------

Corso di seduzione

a.. Minuto 0: prima di uscire (preferibilmente davanti allo specchio).
Ripeti 10 volte “Lo faccio solo IO, sò fico, sò belllo sò fotomodello!!”.
Controlla il ph dello stomaco (banalmente controllati l’alito) e in caso di fetore si consigliano risciacqui ripetuti e abbondanti con la soluzione della dottoressa Ketty.
b.. Minuto 1: inforca il 126 Abart e dirigiti verso la discoteca più vicina. Entra senza quella scritta in fronte “Ho bisogno di una donna” e scegli la tua vittima.
c.. Minuto 2: Bascula il bacino scivolandole dietro e davanti. Lascia che la pelvica parli per te.
d.. Minuto 2,35: Lei inevitabilmente ti ha notato. E’ il momento di agire, ricordati che “sei fico, sei bello, sei fotomodello”.
e.. Minuto 3: A seconda della situazione puoi scegliere tra le seguenti frasi di sicuro effetto:
- Hai da accendere?
- Ti piace questa musica? Ascolti Marty Friedman?
- Ti piacciono le macchine sportive? (lasciando penzolare il portachiavi della 126 Abart)
- Hai bisogno di una registratina ai bulloni? (solo se lei è vacca)
f.. Minuto 3,5: E’ fatta! Lei ormai penzola dalle tue labbra. Ora prova la Mossa del Gitano: scivola col tuo braccio destro dietro la sua nuda schiena fino alla spina dorsale e con una leggera pressione dei polpastrelli tirala a te cercando di porti con la coscia tra le sue gambe. Funzionerà.
g.. Minuto 4 ( passo decisivo): Avvicinandole la bocca all’orecchio (occhio al minuto 0) dille con aria da faina: “Non fa un po’ caldo qua dentro?”. Casualmente la tua 126 Abart h dotata di un climatizzatore che il pinguino gli fa una pippa. Invitala a uscire.
h.. Minuto 4,30: Sei fuori e, arrapato come un caimano in amore, apri il bolide col comando a distanza. Occhio al calzino e alle mutande (sconsigliato il mocassino con calza bianca o arcobaleno e sconsigliata la classica sgommata).
i.. Minuto 5: Lei è tua. Prendila, ti spetta.
j.. Minuto 5,1: Se sei un pistola stai fumando una sigaretta.

---------------------------------------------------------------------------------------

CORSO INTEGRATO DI RIABILITAZIONE PER SIGNORE

Pre-requisito: esistenza di un tutore di sesso maschile per accompagnamento in regime domiciliare, senza il quale il corso perde la sua efficacia.

Obiettivi: iniziare le donne in questa esperienza così eccitante che é l’uso del cervello.

Durata del corso: variabile.
Brune: 30 giorni per modulo.
Rosse: 60 giorni per modulo.
Bionde: vitalizio.

Programma del corso:

Modulo 1) USANDO IL CERVELLO Fare la spesa in meno di 4 ore: nozioni basiche.
Sei già pronta?: definizione della parola “Si”.
Stabiliamo dei limiti: l’uso dei cosmetici.
Programmazione basica: Voi e il forno a microonde.
Programmazione avanzata: Voi e il videoregistratore (escluso per brune e rosse).

Modulo 2) GUIDANDO Cambio di direzione: Una guida completa e definitiva.
Tutto quello che avreste sempre voluto sapere sulla sinistra/destra e non avete mai avuto il coraggio di chiedere.
Freno e acceleratore: una sfida da vincere.
Uso delle frecce prima di svoltare: imparando con degli esempi.
Gioco dei colori: conoscendo il semaforo.
Voi e il palo: come evitarlo.
Geometria avanzata: mettere la Punto in garage.

Modulo 3) VITA A DUE T:P:M: (Tensione Pre Mestruale): il problema é tuo, non mio!
Campionato del Mondo di calcio: non é un gioco, é sacro.
Come guadagnare il suo primo denaro: una visione generale.
Perché tua madre non é la benvenuta: 100 esempi commentati.
Qui si fanno, qui si pagano: l’uso corretto della carta di credito.

Modulo 4) AVANZATO Il fenomeno del tempo: la cena all’ora di cena.
Uso del telefono: alternative innovatrici per risolvere il problema.
Ritoccando il trucco mentre guida: una questione di timing.
Perdendo il vizio delle telenovelas: il processo di disintossicazione cerebrale.
Post-graduazione: introduzione al gioco dell’Oca.

---------------------------------------------------------------------------------------

DIFFERENZE TRA TE E IL TUO CAPO

Quando ci metti molto tempo, sei lento. Quando il tuo capo ci mette molto tempo, e’ accurato.

Quando non lo fai, sei pigro. Quando il tuo capo non lo fa, e’ troppo occupato.

Quando fai un errore, sei un idiota. Quando il tuo capo fa un errore, anche lui e’ umano.

Quando fai qualcosa senza che ti venga detto, e’ presunzione. Quando il tuo capo fa la stessa cosa, e’ iniziativa.

Quando ti impunti, e’ testardaggine. Quando lo fa il tuo capo, e’ fermezza.

Quando non osservi una regola di etichetta, sei maleducato. Quando lo fa il tuo capo, e’ un tipo originale.

Quando prendi un giorno di malattia, sei sempre ammalato. Quando il tuo capo prende un giorno di malattia, deve stare veramente male.

---------------------------------------------------------------------------------------

RIVENDICAZIONI SINDACALI:

RICHIESTA DEL DIPENDENTE

Io, il Pene, voglio un aumento di stipendio per i seguenti motivi:

1. Faccio lavoro fisico.
2. Lavoro a grandi profondità.
3. Lavoro di “testa”.
4. Lavoro anche nei week ends.
5. lavoro in un posto molto umido.
6. Non mi pagano gli straordinari quando lavoro di notte.
7. Lavoro in un posto buio e senz’aria condizionata.
8. Lavoro ad alte temperature.
9. Lavoro esposto a malattie infettive.

RISPOSTA DELL’AZIENDA:

Dopo aver letto tutto questo, l’amministrazione rifiuta di dare un aumento di stipendio al pene per questi motivi:

1. Non lavora otto ore consecutive.
2. Si addormenta in ufficio dopo una breve attività lavorativa.
3. Non sempre obbedisce alle esigenze dei superiori.
4. Non sempre é fedele al suo posto di lavoro, a volte va con la concorrenza.
5. Riposa molto tra un lavoro e l’altro.
6. Non ha iniziativa. Per farlo lavorare bisogna cercare di stimolarlo.
7. Non mantiene il luogo di lavoro pulito al termine della giornata.
8. Non gli piace il doppio turno.
9. A volte lascia l’ufficio ancor prima di aver finito il suo lavoro.
10. E, come se fosse poco, lo si vede entrare e uscire continuamente dall’ufficio con due borse sospette.

---------------------------------------------------------------------------------------

Curriculum da suicidio

1. “Richiedo un salario commiserato con la mia vasta esperienza”.
2. “Possibili referenze: Nessuna. Ho lasciato un cammino di distruzione dietro di me”.
3. “Consiglio al datore di lavoro di non farmi lavorare con altre persone”.
4. “Mi farai diventare il tuo Super-Mega Boss in pochissimo tempo”.
5. “Il mio obiettivo è diventare meteorologo, ma poiché non ho un titolo di studio in quel settore, credo che posso anche provare a diventare agente di borsa”.
6. “Interessi personali: Donare il sangue. Finora ne ho donati 50 litri”.
7. “Ho rivestito un ruolo essenziale nel rovinare un’intera operazione per l’acquisto di una catena di negozi”.
8. “Nota: Si prega di non interpretare male il fatto che ho cambiato 14 lavori. Non ho mai dato le dimissioni da un lavoro”.
9. “La ditta ha fatto di me un capro espiatorio, proprio come i miei tre precedenti datori di lavoro”.
10. “Ragione per la quale si e’ lasciata l’ultima occupazione: Insistevano che tutti gli impiegati andassero al lavoro alle 8:45 ogni mattina. Non potevo lavorare sotto quelle condizioni”.

---------------------------------------------------------------------------------------

ANNUNCI: DOMANDE DI LAVORO

- Ragazzo molto lento cerca lavoro part-time da svolgere a tempo pieno.
- Operaio agricolo cerca lavoro terra terra.
- Pastore protestante cerca lavoro in un gregge di pecore nere.
- Killer disoccupato cerca qualcosa per ammazzare il tempo.
- Ragazza di facili costumi cerca lavoro solo a carnevale.
- Equilibrista esperto cerca impiego stabile.
- Ex calciatore cerca un lavoro serio. Anche come portiere di notte.
- Uomo di vecchio stampo cerca lavoro in una Tipografia.
- Disoccupato cerca un posto qualsiasi (anche a tavola).
- Trapezista cerca esagono per uscire dalla solita routine.
- Se vi serve una persona veloce, scattante e con molta voglia di lavorare, assumetemi e vi darò una mano a cercarla.

---------------------------------------------------------------------------------------

STRAORDINARI SUL LAVORO

10% delle donne hanno fatto l’amore nell’ora che segue il primo incontro; 20% degli uomini hanno già fatto l’amore in luoghi insoliti; 36% delle donne sono piuttosto favorevoli al naturismo; 45% delle donne preferiscono gli uomini bruni con gli occhi blu; 46% delle donne praticano la sodomia; 70% delle donne preferiscono fare l’amore la mattina; 80% degli uomini non hanno mai avuto relazioni omosessuali; 90% delle donne amerebbero fare l’amore nella foresta; 99% delle donne non hanno mai fatto l’amore in ufficio;

CONCLUSIONI: Statisticamente è più probabile che voi sodomizziate una sconosciuta in una foresta di prima mattina che fare l’amore in ufficio in fine serata.

MORALE: NON RESTATE IN UFFICIO FINO A TARDI, NON SERVE A UN CAZZO!!!

---------------------------------------------------------------------------------------

Ti accorgi di essere schiavo di internet quando:
1-Ti alzi alle tre del mattino per andare in bagno e prima di arrivarci ti fermi per andare a vedere se ci sono dei messaggi per te.
2-Chiami i tuoi figli: Eudora, Mozilla e IOL.
3-Ti si é rotto l’Hard-Disk, non ti sei connesso per più di due ore. Incominci ad avere le convulsioni, prendi il telefono, componi il numero del tuo provider e cerchi di dialogare con il modem a fischi...e ci riesci!!!
4-Quando vai in bagno dici che vai a fare un download.
5-Non chiami più tua madre...non ha il modem.
6-Incominci ad usare le faccine anche nella posta elettronica.
7-Quando devi sorridere inclini la testa di 90 gradi.
8-Quando spegni il modem, ti prende un senso di vuoto, come quando ti lasci con la ragazza.

---------------------------------------------------------------------------------------

20 buoni motivi per i quali una birra é meglio di una donna:

1- Puoi goderti una birra per tutta una notte intera.
2- Una birra aspetterà in auto mentre tu vai a giocare a calcio.
3- Una birra non é mai in ritardo.
4- Una birra non é mai gelosa se tu afferri un’altra birra.
5- Le etichette di una birra vengono via senza lotte.
6- La birra non ha mai il mal di testa.
7- Una birra non si arrabbia mai se torni a casa con un’altra birra.
8- Una birra scende giù facilmente.
9- Puoi dividerti una birra con i tuoi amici.
10-Una birra é sempre bagnata.
11-Una birra non si preoccupa se tu vieni.
12-non puoi beccarti l’A.I.D.S. da una birra.
13-Se sei interrotto da una birra é sempre per un buon motivo.
14-Una birra non ti dirà mai che é incinta.
15-L’unica cosa che ti dice una birra é quando é ora di andare in bagno.
16-Una birra non se la prende se dopo che l’hai presa te ne vai a dormire.
17-Il mattino dopo non devi mai promettere mai niente ad una birra.
18-Una birra non si preoccupa di quanto guadagni.
19-Una birra non ti lascia peli in bocca.
20-Una birra é sempre li ad aspettarti quando torni a casa.

---------------------------------------------------------------------------------------

Ci si sveglia...

Ogni giorno un leone si sveglia e sa che deve correre...
Ogni giorno una gazzella si sveglia e sa che deve correre...
non importa che tu sia leone o gazzella, fatti un motorino!!!

---------------------------------------------------------------------------------------

I computer*

I computer sono maschi perché:
1 Per poter avere la loro attenzione devi accenderli.
2 Contengono molti dati ma sono privi di intelligenza propria.
3 Dovrebbero esser li per risolvere i tui problemi, ma per metà del tempo sono loro il problema.
4 Non appena te ne procuri uno, ti accorgi che se avessi aspettato un po’, avresti potuto averne uno migliore.

I computer sono femmine perché:
1 Nessun altro al di fuori del loro creatore capisce la loro logica interna.
2 I linguaggi di cui si servono per comunicare con gli altri computer sono incomprensibili a chiunque.
3 I tuoi errori, anche minimi, sono immagazzinati nella memoria a lungo termine per essere usati più avanti.
4 Appena ne acquisti uno, ti trovi a spendere metà del tuo conto in banca per gli accessori.

*In italiano non devi scrivere computers perché non stai usando la grammatica inglese

---------------------------------------------------------------------------------------

Ricambi per mouse.

Le palle dei topi sono da oggi disponibili come parti di ricambio. Se il vostro topo ha difficoltà a funzionare correttamente, o funziona a scatti, é possibile che esso abbia bisogno di un palla di ricambio...
A causa della delicata natura della procedura di sostituzione delle palle, é sempre consigliabile che essa sia eseguita da un esperto.
Prima di procedere, determinate di che tipo di palle ha bisogno il vostro topo. Per fare ciò basta esaminare la sua parte inferiore. (Wintricks.com copyright )
Le palle dei topi americani sono normalmente più grandi e più dure di quelle dei topi d’oltreoceano. ( e te pareva NDR. )
La procedura di rimozione di una palla varia a seconda della marca del topo.
La protezione delle palle dei topi d’oltreoceano può essere semplicemente fatta saltare via con un fermacarte, mentre sulla protezione delle palle dei topi americani deve essere prima esercitata una torsione in senso orario o antiorario. Normalmente le palle dei topi non si caricano di elettricità statica, ma è comunque meglio trattarle con cautela, così da evitare scariche impreviste. Una volta effettuata la sostituzione il topo può essere utilizzato immediatamente. Si raccomanda al personale esperto di portare costantemente con sé un paio di palle di riserva, così da garantire sempre la massima soddisfazione dei clienti...

---------------------------------------------------------------------------------------

Il decalogo COMPLETO della saggezza

1) La vera felicità sta nelle piccole cose: una piccola villa, un piccolo yacht, un piccola fortuna.
2) Se cerchi una mano disposta ad aiutarti, la trovi alla fine del tuo braccio.
3) C’è un mondo migliore... però minchia... è carissimo! (Vedi Montecarlo).
4) L’importante non è vincere. L’importante è competere, senza perdere né pareggiare.
5) Avere la coscienza pulita è segno di cattiva memoria.
6) Colui che è capace di sorridere quando tutto va male, è perché già ha pensato a chi dare la colpa.
7) Chi ride ultimo, pensa più lentamente (chi non ride proprio, non l’ha capita!!).
8) Alcune persone sono vive solo perché l’assassinio è illegale.
9) Se non puoi convincerli, confondili.
10) Il denaro non fa la felicità... figurati la miseria!
11) L’amore eterno dura tre mesi.
12) Chi nasce povero e brutto ha buone possibilità che, crescendo, si sviluppino entrambe le condizioni.
13) Pesce che lotta contro la corrente muore fulminato.
14) Quando il sole si alza iniziano i problemi.
15) Chi se la tira troppo, rischia di strapparsela tutta.
16) Se possiedi una donna bella tutti ti invidiano, se ne possiedi una brutta, visto che non l’hai pagata, tutti ti deridono.
17) Non è la misura del trattore che conta, ma quanto tempo trascorri ad arare il campo.
18) Uomo che va a dormire con problemi sessuali si risveglia con la soluzione in mano.
19) La fine del giorno è vicina quando uomini bassi fanno lunghe ombre.
20) Se tu non vai alla montagna, ma essa viene verso di te... cooorrriiiii!!! E’ una fraanaaaa!!!

---------------------------------------------------------------------------------------

GIRATE QUESTA MAIL A QUALCUNO, SENNO' PORTA JELLA!!!
Berlusconi porta sfiga ?
Va al Governo e comincia la recessione dopo un periodo di boom clamoroso e contro le regole d'oro dell'economia ovvero in presenza di tassi di interessi e d'inflazione bassissima.
Si dichiara vicino agli alleati americani al momento della vittoria delle elezioni e tirano giù le Torri Gemelle.
Si interessa personalmente delle fioriere e della organizzazione del G8 e scoppiano moti di piazza e ci scappa il morto. Non accadeva dai lontani anni 70.
Decide di spostare i voli da Milano a Roma Fiumicino e cade il primo aereo da sempre a Linate, ma non in giro, sugli hangar!
Vicino alla sua villa di Arcore si scatena un tornado devastante che gli abitanti non ricordano a memoria d'uomo.
Varato il primo "pacchetto" dei 100 giorni del programma Berlusconi: 6000 licenziamenti nel settore turismo. Aggiungerei a questo proposito che dopo il varo del pacchetto sul lavoro, Berlusconi stesso ha licenziato un extra comunitario alle sue dipendenze.... l'allenatore del Milan: Terim!!!!!
A distanza di un anno dal suo insediamento si profila la chiusura della principale industria meccanica italiana: la Fiat.
Se adesso mette in atto la promessa di fare qualcosa per eliminare la disoccupazione del sud, o parte un terremoto o esplode l'Etna (la seconda delle due)! SFIGABERLUSCASENZARITORNO a chi riceve l'email senza passarla a qualcuno!!

---------------------------------------------------------------------------------------

Sono usciti i risultati di un sondaggio effettuato dall'ONU.
La domanda era: "Per favore, dica onestamente qual'è la sua opinione sulla scarsità di alimenti nel resto del mondo"
Il risultato è stato il seguente:
- gli europei non hanno capito cosa sia la "scarsità"
- gli africani non sapevano cosa fossero gli "alimenti"
- gli americani hanno chiesto il significato di "resto del mondo"
- i cinesi, straniti, hanno chiesto maggiori delucidazioni sul significato di "opinione"
- nel parlamento italiano, si sta ancora discutendo su cosa sia "onestamente"

---------------------------------------------------------------------------------------

Siccome sono una donna non puoi pretendere da me che abbia un credo politico, che legga romanzi diversi da quelli d'amore, che sappia che cosa è una espressione algebrica.
Sono donna, sono sempre bella e in ordine, il mio compito l'ho già svolto.

Siccome sono un uomo, non penso che ci siamo persi e no, non penso che ci dovremmo fermare per chiedere a qualcuno. Perché dovresti dare ascolto ad uno sconosciuto - come cavolo fa a sapere dove stiamo andando?
Siccome sono un uomo, non c'è bisogno di chiedermi a cosa sto pensando.
La risposta è sempre o il sesso o il calcio, sebbene mi devo inventare qualche altra risposta quando me lo chiedi, così non farlo.

---------------------------------------------------------------------------------------


Sondaggio. Alla domanda: "cosa pers chi ti devono ma non troppo?" gli italiani hanno risposto:

80% - Cosa?

15% - Scusi non ho capito.

4% - Chi?

1% - Se lo forse ma che no.

Humor - Battute e barzellette arrivate per email.

Barzellette e cose umoristiche arrivate via mail.

Ogni riferimento a persone esistenti o a fatti realmente accaduti è puramente casuale.

Sponsored by Proxivision

Evocative Lights